giovedì, Gennaio 18, 2024
HomeEmilia-RomagnaInfrastrutture stradali, Lattuca propone la variante di Villa Calabra, progetto da 13 milioni...

Infrastrutture stradali, Lattuca propone la variante di Villa Calabra, progetto da 13 milioni di euro

(Sesto Potere) – Cesena – 18 gennaio 2024 – A seguito della sottoscrizione tra Governo e Regione Emilia-Romagna del nuovo accordo sugli FSC, avvenuta ieri a Bologna, la nuova programmazione di risorse europee destinate specificamente a promuovere la politica di coesione economica, sociale e territoriale, definisce gli interventi e le linee d’azione finanziabili con risorse che ammontano a oltre 600 milioni di euro per l’intero territorio regionale.  

Lo ricorda il sindaco di Cesena Enzo Lattuca che aggiunge: “Questo ci mette nelle condizioni di continuare ad intervenire concretamente rispetto alle priorità del territorio, di proporre nuovi investimenti e di dare avvio ad ulteriori progettazioni che riguardano i diversi ambiti di intervento: dissesto idrogeologico, impiantistica sportiva, rigenerazione urbana, edilizia universitaria e viabilità e trasporto. Non partiamo da zero.”

“Nel 2023 il Comune di Cesena ha registrato sul fronte degli investimenti una crescita del 30% rispetto al 2022, e del 50% rispetto alla media dei primi 4 anni di mandato (2019-2022). Nel 2024 ci sarà un aumento ancora maggiore, perché partirà buona parte dei cantieri PNRR. Gran parte del lavoro è stato sviluppato nell’ambito della programmazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Grazie ai progetti candidati siamo riusciti ad attrarre un significativo pacchetto di risorse intervenendo su più fronti e integrando ulteriormente la rete dei servizi cittadini. Oggi, sulla base di questo lavoro di programmazione, siamo in grado di attrarre nuovi finanziamenti”: aggiunge Lattuca.

“In relazione alle infrastrutture stradali, per cui il PNRR non prevedeva finanziamenti, proporremo la realizzazione della variante di Villa Calabra, un progetto da 13 milioni di euro molto atteso e un’infrastruttura necessaria che metterà in sicurezza l’abitato e che contribuirà a decongestionare il traffico (soprattutto durante i mesi estivi) garantendo un accesso più fluido all’area dove sarà realizzato il nuovo ospedale”: conclude il sindaco Lattuca.