mercoledì, Gennaio 17, 2024
HomeBolognaMeloni firma Accordo sul Fondo sviluppo e coesione. Bevilacqua (Ugl Emilia-Romagna): “Passaggio...

Meloni firma Accordo sul Fondo sviluppo e coesione. Bevilacqua (Ugl Emilia-Romagna): “Passaggio importante per sviluppo, crescita e ammodernamento infrastrutturale”

(Sesto Potere) – Bologna – 17 gennaio 2024 – Presente anche il sindacato Ugl dell’Emilia-Romagna, nella persona del segretario regionale Tullia Bevilacqua alla cerimonia della firma del nuovo Accordo sul Fondo sviluppo e coesione (Fsc) 2021-2027, che garantirà investimenti per quasi 600 milioni di euro in Emilia-Romagna.

La settima regione a firmare l’accordo con il Governo, la prima a sottoscriverlo nel nuovo anno.

All’incontro che s’è svolto nella Sala Polivalente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, in viale Aldo Moro 50, a Bologna, erano presenti la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ed anche il ministro per gli Affari europei, Raffaele Fitto.

Il fondo di 600 milioni di euro riguarda interventi per ambiente, infrastrutture ferroviarie, stradali e intermodali, rigenerazione urbana delle città, delle aree interne e montane, l’edilizia e la ricerca universitaria, lo sviluppo del Made in Italy ed anche il ripristino dei danni determinati dagli eventi alluvionali dell’estate scorsa.

“Si tratta di un accordo importantissimo, perché le risorse vengono erogate alla Regione a sostegno di progetti elaborati in Emilia-Romagna, ci sono 92 progetti e quattro grandi priorità – delineate in sede di Patto regionale per il lavoro e per il clima – che riguardano: lo sviluppo, la crescita, le infrastrutture ed anche la messa in sicurezza del territorio. Impegno, quest’ultimo, quanto mai urgente dopo gli eventi catastrofici dell’estate scorsa”: commenta a caldo il segretario regionale di Ugl Emilia-Romagna, Tullia Bevilacqua.

“Come Ugl, componente fondativa del Patto regionale per il lavoro e il clima, siamo molto soddisfatti per la firma di questo accordo molto importante che delinea uno scenario che interesserà tutte le province e soprattutto quelle coinvolte dagli effetti dei cambiamenti climatici e dai territori che necessità di un ammodernamento per meglio sostenere la competizione dei mercati nazionali e internazionali. Come sindacato vigileremo affinché l’impiego delle risorse segua modelli virtuosi e votati anche all’occupazione ed al benessere sociale”: commenta e conclude il segretario regionale di Ugl Emilia-Romagna, Tullia Bevilacqua.