martedì, Gennaio 9, 2024
HomeEmilia-RomagnaPost alluvione, in arrivo agevolazioni Tari per le famiglie dei Comuni della...

Post alluvione, in arrivo agevolazioni Tari per le famiglie dei Comuni della provincia di Ravenna

(Sesto Potere) – Lugo – 9 gennaio 2024 – L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna informa che anche per i cittadini dei Comuni della provincia di Ravenna sono in arrivo agevolazioni sulla Tari per chi è stato colpito dall’alluvione di maggio 2023. Arera (l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) ha infatti previsto una serie di agevolazioni da applicare alle utenze attive alla data del 1 maggio 2023, applicabili su richiesta dei soggetti titolari delle utenze, i quali devono presentare al proprio Comune un’apposita istanza.

Le agevolazioni si applicano alle utenze del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, attive alla data del 1 maggio 2023 su richiesta dei soggetti titolari delle utenze, i quali devono presentare apposita istanza declinata per utenze domestiche e non domestiche in conformità alla delibera n. 565/2023 di Arera https://www.arera.it/atti-e-provvedimenti/dettaglio/23/565-23  .

Requisito per le utenze domestiche (acqua, luce, gas) sarà dichiarare che l’utenza è asservita ad un’abitazione risultata compromessa nella sua integrità funzionale, sulla base di un’ordinanza di sgombero, ordine di evacuazione o di altra idonea documentazione. Le utenze non domestiche dovranno invece presentare perizia asseverata o giurata con riferimento ai danni specificati nella delibera di ARERA.

Per quanto riguarda la Tari, gli utenti colpiti dagli eventi alluvionali potranno beneficiare della decurtazione della tassa rifiuti riferita ai mesi di maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre 2023.

“Ci siamo attivati da subito per ottenere agevolazioni tariffarie sulle utenze di cittadini e imprese colpiti dall’emergenza degli scorsi mesi, lavorando con tutta la filiera delle istituzioni, da Atersir e Arera, per la definizione di un provvedimento equo – sottolineano la sindaca di Conselice Paola Pula, rappresentante del Consiglio d’ambito Atersir insieme alla sindaca di Russi, Valentina Palli, presidente del Consiglio locale di Ravenna di Atersir -. Grazie alla costituzione di fondi nazionali a cui concorrono tutte le utenze d’Italia, sarà possibile per chi ne farà richiesta riconoscere a privati e imprese colpite dagli eventi una riduzione pari a un semestre del 2023. Si tratta di una misura giusta e necessaria, che risponde a un reale e ancora presente bisogno di solidarietà e sostegno per una completa ripartenza”.

L’istanza per il riconoscimento del contributo Tari potrà essere presentata a partire dal 15 gennaio ed entro il 15 aprile 2024 allo sportello Tari, presso il Settore Entrate dell’Unione della Bassa Romagna, in Corso Garibaldi n. 16 a Lugo, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, e il martedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Verrà presto reso disponibile, sul sito dell’Unione della Bassa Romagna e dei singoli Comuni appartenenti, anche un modello da compilare e trasmettere online, senza la necessità di doversi recare allo sportello fisico.