venerdì, Novembre 24, 2023
HomeBolognaNuovo Polo per il Lavoro della città di Bologna, iniziati i lavori

Nuovo Polo per il Lavoro della città di Bologna, iniziati i lavori

(Sesto Potere) – Bologna – 24 novembre 2023 – Il Comune di Bologna informa che sono iniziati a inizio ottobre i lavori di ristrutturazione dell’edificio in via Tiarini 10-12 che ospiterà il nuovo Polo per il Lavoro, dove confluiranno il Centro per l’Impiego Regionale e lo Sportello Comunale per il Lavoro. Lo stabile, acquistato dal Comune a fine 2020, era di proprietà dell’Ausl di Bologna ed ospitava un poliambulatorio.

Il progetto prevede un intervento di ristrutturazione generale, che porterà al ripristino delle facciate così come erano state concepite all’origine della costruzione, attraverso l’eliminazione di tutti gli elementi architettonici aggiunti nel corso degli anni, e verranno realizzati lavori di adeguamento alle normative antisismiche.

Si interverrà anche dal punto di vista dell’efficientamento energetico. Gli obiettivi di confort da un lato ed ecosostenibilità dall’altro, si raggiungeranno agendo su quattro aspetti fondamentali: interventi volti al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’involucro edilizio (coibentazione delle superfici opache disperdenti), utilizzo di tipologie
impiantistiche idonee all’impiego di sistemi di generazione a bassa temperatura (ventilconvettori, recuperatori di calore), installazione di impianti ed apparecchiature in grado di valorizzare l’energia rinnovabile presente in sito (pompe di calore, impianto fotovoltaico), installazione di sistemi di automazione e gestione automatica delle dotazioni tecniche dell’edificio (BACS).

Gli spazi interni saranno rivisti in ragione delle nuove destinazioni d’uso. Il piano rialzato ospiterà uno spazio di accoglienza, una sala di attesa ed uffici ad uso della Regione Emilia-Romagna, oltre a spazi adibiti a servizi igienici e locali tecnici. Il piano primo sarà esclusivamente destinato agli uffici dello Sportello Comunale per il Lavoro, mentre i piani secondo e terzo a servizio del Centro per l’Impiego Regionale. Il quarto piano ospiterà uffici regionali oltre a locali destinati a sale riunione/laboratori.

Il costo dell’intervento è di 5 milioni di euro, la fine dei lavori è prevista per settembre 2025.

Una casa per il lavoro
A partire da luglio 2023, la Città metropolitana e il Comune di Bologna operano congiuntamente per il lavoro tramite l’Ufficio comune Sviluppo economico, imprese, occupazione, che svolge le funzioni relative ai servizi e alla qualità del lavoro, mettendo a valore e rilanciando i servizi preesistenti dei due enti.

In particolare, il Servizio “politiche e servizi per il lavoro” sta integrando le attività svolte da Insieme per il lavoro con le attività dello Sportello per il lavoro: un servizio unico in grado di offrire contestualmente orientamento e collocamento a persone disoccupate, sottoccupate o a lavoratori a bassa retribuzione, in sinergia con i Servizi sociali territoriali e l’Agenzia regionale per il lavoro.

Questi servizi sono da anni accompagnati da politiche che le istituzioni promuovono per aumentare il livello della qualità del lavoro nel territorio metropolitano in collaborazione con le imprese e i principali soggetti economici territoriali. Ne fanno parte i protocolli di sito in Interporto, Aeroporto, Fiera, FICO, Autostazione, Shopville; le intese territoriali con il Comune di Imola e il nuovo circondario imolese; l’adesione di numerose imprese e consorzi alla Carta metropolitana per la logistica etica; la costruzione di protocolli tematici sulla qualità del lavoro nell’ambito della cultura, dello sport e del settore educativo; l’imminente rinnovo del Protocollo appalti del Comune e della Città metropolitana di Bologna; la gestione delle crisi produttive attraverso i Tavoli di Salvaguardia che definiscono anche percorsi per la ricollocazione delle lavoratrici e dei lavoratori, e l’accompagnamento alle trasformazioni del sistema produttivo per il tramite del Tavolo di Ripresa.

Politiche e servizi per il lavoro sono oggi pensati in modo integrato anche grazie a una struttura organizzativa che ne assicura l’operatività e che, in futuro, potrà trovare un unico polo operativo in via Tiarini. Qui convergeranno le attività dell’Ufficio comune legate ai temi della qualità e dei servizi per il lavoro. In un unico luogo, le cittadine e i cittadini potranno trovare risposte ai loro bisogni di orientamento e collocamento in sinergia con i servizi e i programmi offerti dal Centro per l’impiego di Bologna.

Il Polo per il Lavoro di via Tiarini, situato nel cuore del progetto “la Via della Conoscenza” e a pochi passi dal palazzo di piazza Liber Paradisus dove da poco sono stati inaugurati gli spazi di Bologna Innovation Square (BIS), rappresenta una svolta decisiva per l’integrazione tra servizi, contribuendo a superare l’attuale frammentazione tra gli uffici del lavoro a favore di un accesso unico per il cittadino.