mercoledì, Novembre 22, 2023
HomeEmilia-RomagnaLo Sportello contro la violenza di genere apre le porte anche al...

Lo Sportello contro la violenza di genere apre le porte anche al Campus di Forlì

(Sesto Potere) – Forlì – 22 novembre 2023 – A un anno dalla sua attivazione a Bologna, lo Sportello contro la violenza di genere apre le porte anche al Campus di Forlì, gestito dal Centro Donna del Comune di Forlì nell’ambito del progetto “Il rispetto è il pane dell’anima: insieme è più facile, no alla violenza sulle donne”, in collaborazione con il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione – DIT dell’Università di Bologna, sede di Forlì.

A partire dal 29 novembre, in Via San Pellegrino Laziosi, 13 (accesso esterno a sinistra della Biblioteca “R. Ruffilli”), l’intera comunità universitaria (studentesse e studenti, personale tecnico amministrativo, personale docente e ricercatore, collaboratrici e collaboratori a vario titolo con l’Ateneo, CEL, lettrici e lettori, tutor didattici e linguistici, assegniste e assegnisti di ricerca) potrà contare su questo nuovo spazio di ascolto protetto e di sostegno per le diverse forme di violenza che possono verificarsi sia all’interno del contesto universitario sia al di fuori dell’Università, da parte di partner, familiari, conoscenti e sconosciuti.

Il servizio è gratuito e offre colloqui individuali, ascolto telefonico, attivazione della procedura di emergenza per l’immediata messa in protezione della persona che subisce violenza, informazioni sui servizi, le figure e gli organismi istituzionali dell’Ateneo, la possibilità di interazione con la rete dei servizi e dell’associazionismo locale e informazioni di base sugli aspetti legali.

Tutti i servizi sono anche in lingua inglese e garantiti online per una copertura Multicampus. Attivo a distanza e in presenza su appuntamento, è disponibile in Via San Pellegrino Laziosi, 13 (accesso esterno a sinistra della Biblioteca “R. Ruffilli”), tutti i mercoledì dalle ore 11:00 alle ore 13:00, lo sportello è anche raggiungibile via mail, telefono o WhatsApp.

L’apertura dello Sportello al Campus di Forlì rientra nell’ambito delle iniziative organizzate dall’Ateneo per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Quest’anno, l’’Università di Bologna aderisce alla “16 Days Campaign”, la campagna di 16 giorni di attivismo promossa dalle Nazioni Unite che connette il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, con il 10 dicembre, giornata mondiale dei diritti umani.

“Questa apertura di uno sportello di ascolto e accoglienza anche nel Campus di Forlì testimonia l’ulteriore passo avanti dell’Ateneo nel contrastare e prevenire la violenza di genere – commenta la prof.ssa Cristina Demaria, delegata per l’equità, l’inclusione e la diversità. – Sappiamo infatti quanto sia importante contribuire al riconoscimento, alla prevenzione e, quando necessario, alla denuncia di comportamenti inaccettabili nei nostri luoghi di studio e di lavoro. Dopo l’esperienza dello spazio gestito dalla Casa delle donne per non subire violenza di Bologna e dopo la diffusione della campagna di sensibilizzazione lanciata a settembre, e anche grazie alla figura della Consigliera di Fiducia, ricoperta dalla prof.ssa Fiorella Giusberti, l’Università di Bologna vuole riaffermare il proprio impegno non solo per realizzare il nostro Piano di Uguaglianza di Genere, ma anche per ricordare il femminicidio di Emma Pezemo”.

“Siamo felici che l’Ateneo abbia scelto di aprire sul Campus di Forlì uno sportello contro la violenza di genere – commenta il prof. Emanuele Menegatti, Presidente del Campus di Forlì. – Il nostro Campus è da sempre sensibile verso questa tematica, tanto nel campo della didattica quanto della ricerca. Sono quindi certo che potremo offrire un effettivo supporto alle vittime di violenza domestica e di genere”.

“L’apertura di questo sportello rappresenta una conquista per tutti; studenti, Comune e Ateneo. Con l’attivazione di questo importante presidio, infatti, saremo in grado di supportare da vicino, attraverso strumenti concreti e forme di orientamento mirate, non soltanto i ragazzi e le ragazze del nostro campus, ma l’intera comunità universitaria. Per tutti noi è davvero un passo avanti” – aggiunge l’assessore alle pari opportunità del Comune di Forlì Andrea Cintorino – “un punto di riferimento in più sul territorio per la lotta e la prevenzione ad ogni forma di violenza. Il Comune di Forlì, da sempre in prima linea con il Centro Donna contro la violenza di genere, non poteva che contribuire alla realizzazione di questo importante progetto. Non smetteremo mai di accogliere, ascoltare e sostenere in ogni modo possibile chiunque sia stato vittima di episodi di violenza.”