lunedì, Dicembre 18, 2023
HomeEmilia-RomagnaCesena, nuovo Museo Archeologico: il 20 dicembre evento aperto a tutta la...

Cesena, nuovo Museo Archeologico: il 20 dicembre evento aperto a tutta la città

(Sesto Potere) – Cesena – 18 dicembre 2023 –  Mercoledì 20 dicembre, alle ore 18:00, nella Sala proiezioni della Biblioteca l’Amministrazione comunale di Cesena presenterà alla città il nuovo museo Archeologico da cui il visitatore potrà accedere direttamente da piazza Bufalini immergendosi così in un’esperienza visiva e sensoriale che attraverserà le diverse epoche storiche.

L’evento, a ingresso libero e aperto a tutta la cittadinanza, sarà introdotto dal Sindaco Enzo Lattuca, e vedrà la partecipazione dei sindaci di Sarsina, Enrico Cangini, e di Savignano sul Rubicone, Filippo Giovannini, che racconteranno le rispettive aree archeologiche interessate da recenti nuove scoperte, dall’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Carlo Verona, dalla dottoressa Federica Gonzato, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, e dal progettista, architetto Paolo Bolzani. 

“Il nuovo allestimento del Museo Archeologico della città – commenta l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – nasce per valorizzare e promuovere il nostro patrimonio e le testimonianze del passato, ridefinendo un nuovo contenitore, accessibile a tutti, volto ad ampliare l’offerta culturale della città. Questo progetto, che corrisponde a un investimento pari a 2.890.000,00 euro, rientra nel piano di rigenerazione urbana della scena culturale cittadina. L’abbattimento di ogni barriera fisica e cognitiva, grazie all’utilizzo estensivo di rampe e nuovi percorsi orizzontali e verticali – come l’ascensore che unirà il museo con l’ingresso all’Aula del Nuti – consentiranno una vera e propria pari accessibilità, così da rendere il nuovo Museo uno spazio inclusivo, realmente aperto a tutti, e accessibile da piazza Bufalini, ovvero dalle rinnovate tre piazze e dal pieno centro città. Nel corso dell’evento di mercoledì 20 dicembre sveleremo dunque la nuova estetica di questi spazi, condividendo importanti curiosità che caratterizzano questo intervento che – ne sono certo – valorizzerà il patrimonio artistico cesenate”. 

L’attuale museo archeologico, interessato da un ambizioso intervento di restyling degli spazi e degli allestimenti, ha sede nel quattrocentesco “Braccio Malatestiano” dell’ex convento dei francescani. È stato inaugurato nel 1969 come “Museo storico dell’Antichità di Cesena” ed è collocato al piano terra dell’edificio che custodisce l’Aula del Nuti, la Libraria Domini voluta da Malatesta Novello e inaugurata nel 1454, unico esempio di biblioteca umanistica conventuale perfettamente conservata nella struttura, negli arredi e nella dotazione libraria.

 Il resto del complesso ospita la biblioteca moderna, i fondi storici e il chiostro per gli spettacoli. La Sezione Archeologica è uno strumento determinante per la comprensione della storia antica dell’area cesenate con collezioni che illustrano la trasformazione del territorio dalla preistoria, con l’avvento dell’agricoltura, alla romanizzazione, ben documentata da teste, statue, decorazioni architettoniche ed elementi della cultura materiale, per approdare al periodo malatestiano.