giovedì, Dicembre 14, 2023
HomeEmilia-RomagnaCervia, il sindaco ha incontrato il Colonnello Andrea Lachi

Cervia, il sindaco ha incontrato il Colonnello Andrea Lachi

(Sesto Potere) – Cervia – 14 dicembre 2023 – Il sindaco di Cervia Massimo Medri ha dato il benvenuto al Colonnello Andrea Lachi, da settembre nuovo Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Ravenna.

All’incontro era presente anche il Capitano Umberto Cerracchio Comandante della Compagnia Carabinieri di Cervia Milano Marittima.

Il Colonnello Andrea Lachi è nato in Toscana 54 anni fa è sposato con due figli e ha conseguito la laurea in Lettere con indirizzo Classico presso l’Università degli Studi di Pisa. Frequentatore, nel 1994, del 155° corso Allievi Ufficiali di Complemento ha prestato servizio come Sottotenente di complemento presso la scuola allievi marescialli e brigadieri di Firenze, con mansioni di comandante di plotone ed insegnante di Polizie Europee Comparate. Negli anni ’95-’96 ha ricoperto il ruolo di Comandante di Nucleo Operativo e Radiomobile e Comandante di Compagnia presso la Compagnia di Carabinieri di Ivrea (Torino). Negli anni ’96 e ’97 ha frequentato presso la scuola Ufficiali Carabinieri il 31° Corso Applicativo, al termine del quale è stato destinato come Comandante di nucleo investigativo di reparto operativo al Comando Provinciale di Foggia. Dopo 5 anni in terra pugliese, dal 2002 al 2010, Lachi ha comandato la Compagnia di Norcia (PG) e Orvieto (TR) per tornare poi al comando di un nucleo investigativo, quello di Grosseto. Incarico sorretto da Lachi fino al 2016, quando è rientrato alla scuola marescialli fiorentina stavolta come insegnante di tecniche investigative presso l’istituto professionale di studi e come capo ufficio personale.

Il Sindaco Massimo Medri ha dichiarato: “Rivolgo un caloroso benvenuto al Comandante Lachi a nome della città di Cervia. I Carabinieri hanno sempre svolto un lavoro encomiabile nel nostro territorio, manifestando una dedizione e un amore per la città che spesso va oltre al dovere istituzionale e che la nostra comunità ricambia con affetto e stima. Esiste un rapporto di collaborazione e fiducia fra l’Arma dei Carabinieri, le istituzioni e il tessuto sociale e civile della città. Il loro operato contribuisce a garantire la difesa dell’ordine pubblico e della sicurezza e siamo certi che questo rapporto solido fra istituzioni continuerà anche in futuro”.