mercoledì, Gennaio 10, 2024
HomeEmilia-RomagnaAeroporto di Forlì, presentata la Summer Season 2024: collegamenti con Sicilia, Sardegna,...

Aeroporto di Forlì, presentata la Summer Season 2024: collegamenti con Sicilia, Sardegna, Grecia e Albania

(Sesto Potere) – Forlì – 10 gennaio 2024 – Presentata questa mattina, in conferenza stampa nella sede dell’Aeroporto Ridolfi di Forlì, la Summer Season 2024 la cui validità andrà a coprire il periodo dei collegamenti previsti tra il 25 marzo e la fine di ottobre. 
Ad oggi – ha spiegato il vertice di F.A. S.r.l. in primis con il presidente Giuseppe Silvestrini – 12 le destinazioni che saranno promosse e commercializzate attraverso il sito GoToFly – www.goto-fly.it – voli che decolleranno dal “Ridolfi” dal lunedì alla domenica seguendo modalità operative differenti in base alle richieste dei mercati di riferimento.

A seguire nell’ordine le tratte.

aeroporto forlì

Tirana – lunedì, martedì e venerdì dal 25 marzo al 25 ottobre
Cagliari – giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre
Olbia – martedì, giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre
Lampedusa – giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre
Catania – lunedì, venerdì e sabato dal 15 giugno al 25 ottobre 
Trapani – sabato dal 15 giugno al 15 settembre
Pantelleria – dal 15 giugno al 14 settembre
Zante – lunedì dal 24 giugno al 9 settembre
Cefalonia –  lunedì dal 24 giugno al 9 settembre
Corfù – lunedì dal 24 giugno al 9 settembre
Lefkada – venerdì dal 21 giugno al 6 settembre
Karpathos – venerdì dal 21 giugno al 13 settembre.

Confermata la cancellazione da parte di Ryanair del volo Forlì-Palermo, così come era stato ventilato nell’autunno scorso. Lo stop al collegamento non riguarda soltanto lo scalo forlivese: compagnia aerea irlandese ha annunciato che annullerà le tratte collegate con il capoluogo Siciliano da altre località italiane (in Emilia-Romagna anche da Parma e Rimini).

F.A. S.r.l. – per voce del Direttore generale & Accountable manager Andrea Stefano Gilardi – ha spiegato che si sta valutando se e come surrogare il vettore per garantire la tratta Forlì-Palermo e ritorno che lo scorso anno ha garantito un “traffico importante di almeno 70mila passeggeri”.

In sospeso anche il collegamento  per Sharm El Sheikh visti i gravi fatti in Medio Oriente, con la società di gestione del Ridolfi che si riserva di ri-attivare la tratta in caso si risolva la crisi Israelo-Palestinese.

I biglietti GoToFly – già online da oggi le disponibilità, i giorni e gli orari – prevedono tariffe tasse incluse a partire da 39,90 euro con un piccolo bagaglio a mano incluso e a partire da 59,90 euro con un bagaglio di cabina da 10 kg incluso. 

Anche per la Summer Season 2024 – fino a tre gli aeromobili (due dei quali del vettore greco Air Mediterranean) che saranno impiegati da GoToTravel nella copertura del network GoToFly – un B737-400 è già basato al “Luigi Ridolfi” – si rinnova e si amplia la collaborazione con il tour operator emiliano MySunSea che ha sede a Zola Predosa (Bologna).

La partnership tra Aeroporto di Forlì e MySunSea è finalizzata alla promozione-vendita dei voli per cinque località di particolare fascino della Grecia (Zante, Cefalonia, Corfù, Lefkada e Karpathos) e una suggestiva meta della Sicilia più autentica: l’isola di Lampedusa

“Il risultato per numero di passeggeri che prevediamo di raggiungere entro la fine del 2024 è stimabile in circa 180mila: un aumento sul 2022 pari al 27%. Se l’anno scorso grazie a GoToFly hanno volato 40mila persone, nel 2024 stimiamo un incremento fino a 78mila”: ha spiegato in conferenza stampa Andrea Stefano Gilardi, Direttore generale & Accountable manager di F.A. S.r.l.
La stima prevede un incremento progressivo per raggiungere un milione di passeggeri nel 2038.

F.A.  S.r.l. ha commissionato a SWG un sondaggio effettuato sulla clientela GoToFly, poer soppesarne valutazioni, preferenze e tendenze.

“Come primo obiettivo, a parziale riscontro del sondaggio effettuato da SWG sulla clientela GoToFly, ci siamo dati quello di non utilizzare più aeromobili a turboelica ma solo di classe Boeing. Avremo in attività fino a tre “macchine”; due delle quali del vettore greco Air Mediterranean. Questa scelta tiene conto di vari aspetti: sia la disponibilità degli aeromobili di backup assicurata da Air Mediterranean, così da garantire sempre la piena operatività nel corso dell’intera stagione; sia, altro elemento di pregio, la presenza qui a Forlì di Albatechnics, manutentore certificato proprio da Boeing”. Con Albatechnics che ha in uso l’hangar a fianco dell’area arrivi dell’Aeroporto Ridolfi, dove sorgerà il nuovo centro di manutenzione aeromobili dello scalo forlivese.

Il Piano di sviluppo aeroportuale di F.A.  S.r.l. – che prevede investimenti per 130 milioni di euro in 15 anni – contiene il passaggio da uno a sette hangar, per un totale di 30mila mq nel sedime aeroportuale che saranno utilizzati per l’attività di manutenzione degli aerei di linea e interventi più mirati alle strutture degli aeromobili. Sarebbe un polo di assoluta eccellenza nazionale nel settore.

“Una nota a parte voglio spenderla per i collegamenti di Ryanair già in essere: la compagnia aerea irlandese ha annunciato il taglio della rotta – da aprile – e di oltre il 50% dei posti in vendita sui collegamenti diretti a Palermo. Una decisione che non coinvolge solo Forlì, bensì tutti gli scali regionali non “classificati” principali. Stiamo allora valutando di attivare/mantenere “in prima persona” i collegamenti su Palermo o tramite lo schema tipico di GoToFly, disponendo del vettore basato qua e dopo aver verificato slot e monte ore del noleggio; o tramite accordi con un’altra compagnia interessata alla destinazione”: ha aggiunto Andrea Stefano Gilardi.

“In un’ottica di ulteriore crescita, stiamo infine lavorando, in stretta sinergia con gli attori principali della scena turistica – a cominciare dagli albergatori – per portare sul “Ridolfi” collegamenti in chiave incoming da città di primaria importanza: vedi Francoforte e Bruxelles. Credo esistano i presupposti per fare bene e conseguire traguardi utili al territorio e all’economia della Romagna. In proposito mi sento di rivolgere un appello anche alla Regione Emilia-Romagna affinché gli interlocutori istituzionali possano supportarci nel percorso”: ha concluso il Direttore generale & Accountable manager di F.A. S.r.l.  

Nella foto in basso, da sinistra: Astorre Legnani (MySunSea), Giuseppe Silvestrini (Presidente F.A. – Forlì Airport), Andrea Stefano Gilardi, Direttore generale & Accountable manager F.A. – Forlì Airport.

Info: https://www.forli-airport.com/