lunedì, Dicembre 25, 2023
HomeEmilia-RomagnaA Natale uno spazio ortivo-emozionale per i bimbi del Nido d’Infanzia 'Il...

A Natale uno spazio ortivo-emozionale per i bimbi del Nido d’Infanzia ‘Il Pulcino’ di Meldola

(Sesto Potere) – Meldola- 25 dicembre – Anche quest’anno, i Maestri del Lavoro del Consolato di Forlì-Cesena, nell’ambito  del Progetto Nazionale “Naturadì” mirato a difendere l’ambiente, formare le nuove generazioni e per mantenere attivi i decorati con la Stella al Merito, saranno impegnati nella realizzazione e cura di uno spazio ortivo per i bimbi del Nido d’Infanzia “Il Pulcino” di Meldola. 

Il progetto, nato dall’ accordo con le educatrici e l’Amministrazione Comunale, prevede la realizzazione di percorsi orticoli sensoriali legati al gusto, al tatto, alla vista, all’olfatto e all’udito.

Le piantumazioni, disposte orizzontalmente e verticalmente, seguiranno un “ordine emozionale”, definito e pensato per stimolare la sperimentazione autonoma di tutti i bimbi che frequentano il nido, dai 9 ai 36 mesi.

Sarà realizzato anche un vero “tunnel emozionale” creato come supporto ai rampicanti (piselli e fagioli in primavera e pomodori in estate) ma che, per i bimbi, rappresenterà uno spazio educativo idoneo ad accogliere i loro bisogni: di “tana” dove nascondersi e di “sentiero” da percorrere con il naso all’insù ascoltando il suono delle canne al vento!

Le educatrici del Nido d’Infanzia “Il Pulcino” hanno elaborato, per l’anno educativo 2023/24, una programmazione incentrata sulle emozioni e sul paesaggio collinare in Outdoor Education, la collaborazione dei Maestri del Lavoro consentirà loro di realizzarla con il coinvolgimento di un’intera comunità educante “intergenerazionale”: nonni, genitori e bambini.

Il Sindaco Roberto Cavallucci e l’Assessore alle politiche sociali Jennifer Ruffilli nel ringraziare i Maestri del Lavoro e tutto il personale del Nido d’Infanzia “Il Pulcino” coordinato da Fabiola Crudeli, esprimono grande soddisfazione per questo progetto che permette sin dai primi anni di vita di avvicinare i bambini alla natura, al rispetto per l’ambiente e al tempo stesso di esplorare le proprie emozioni.