mercoledì, Gennaio 10, 2024
HomeEmilia-RomagnaTerrorismo islamico. Operazione Questura e carabinieri di Parma: espulso 38enne tunisino

Terrorismo islamico. Operazione Questura e carabinieri di Parma: espulso 38enne tunisino

(Sesto Potere) – Parma – 10 gennaio 2024 – La Questura di Parma informa che personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri ha dato esecuzione all’espulsione nei confronti di un cittadino tunisino 38enne per motivi di sicurezza dello Stato e prevenzione del terrorismo.

Operazione in ottemperanza al decreto del Ministro dell’Interno emesso in data 29.12.2023, mediante l’accompagnamento del predetto presso la frontiera di Genova per essere imbarcato alla volta di Tunisi.

Il 38enne, già noto alle forze di Polizia, rintracciato in Salsomaggiore Terme, in più occasioni aveva proferito frasi indicative di una visione estremista e violenta dell’Islam.

Analoghe considerazioni erano state espresse dal predetto sui social network, ove postava contenuti indicativi di un orientamento religioso radicale, citando lo “Stato Islamico” ed inneggiando alla “jihad”.

L’uomo è stato oggetto di attento controllo e monitoraggio info-investigativo da parte della DIGOS della Polizia di Stato e del Reparto Operativo  dell’Arma dei Carabinieri di Parma.

All’atto della notifica del predetto atto, al cittadino extracomunitario veniva revocato il permesso di soggiorno di lungo periodo, e, in esecuzione di ordine d’accompagnamento emesso dal Questore di Parma, veniva tradotto al porto di Genova da personale della DIGOS e dell’Ufficio Immigrazione che provvedeva ad accompagnare l’uomo e imbarcarlo alla volta di Tunisi, consegnandolo alle Autorità di quel Paese.