mercoledì, Gennaio 17, 2024
HomeEmilia-RomagnaRavenna, presentato il bilancio delle attività dei vigili del fuoco e della...

Ravenna, presentato il bilancio delle attività dei vigili del fuoco e della Polizia Stradale

(Sesto Potere) – Ravenna – 17 gennaio 2024 – Un anno appena trascorso particolarmente impegnativo per i Vigili del Fuoco della Provincia e la Polizia Stradale di Ravenna. L’attività svolta dai Vigili del Fuoco nel 2023 è stata raddoppiata rispetto agli anni precedenti con 13.578 interventi per alluvioni, fortunali, incendi. Solo per gli eventi di maggio sono state 9000 le operazioni.

Tra queste da segnalare l’incendio alla Ditta “Caviro” di Faenza l’8 maggio scorso, in piena emergenza alluvionale con 15 silos da 200 metri cubi contenenti alcol etilico divorati dalle fiamme ed esplosioni, fortunatamente senza morti e feriti; l’incendio alla discarica di Mezzano dove erano state accatastate tonnellate di ingombranti provenienti dalle case alluvionate, incendi nelle aree boschive e tanto altro anche nel fine anno con 19 interventi collegati ai festeggiamenti di Capodanno.

All’attività svolta dai Vigili del Fuoco si aggiunge quella preziosa della Polizia Stradale ravennate che nel 2023 ha rafforzato l’attività di controllo su strade ed autostrade impiegando 2628 pattuglie che hanno controllato 8564 persone ed elevate 8014 infrazioni. Sono state altresì accertate 488 violazioni per eccesso di velocità, ritirate 190 patenti di guida e 163 carte di circolazione, decurtati 7419 punti patenti.

Ben 6408 i conducenti controllati con etilometri e precursori di cui 120 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica, 7 denunciati per guida sotto effetto di stupefacenti, 48 i veicoli sequestrati per la confisca.

Rispetto al 2022 c’è stato un incremento degli incidenti rilevati, 229 contro 206 del 2023. Notevoli anche i controlli nel settore del trasporto professionale che hanno coinvolto 2320 veicoli pesanti.

L’attività di Polizia Giudiziaria ha assicurato alla giustizia 37 persone di cui 5 arrestate e 32 denunciate in stato di libertà. Cinque sono stati i veicoli sequestrati oggetto di riciclaggio. Controllati 47 esercizi pubblici tra cui 10 autofficine, 18 autorivendite e 11 autoscuole, 172 le infrazioni rilevate che hanno portato a 171 sanzioni amministrative e 1 penale.

Importante anche l’attività di prevenzione per far comprendere i pericoli causati da comportamenti scorretti alla guida. Sono stati 2900 i ragazzi coinvolti dalla Polizia Stradale in occasione di incontri formativi ed interventi di educazione stradale.

“E’ significativa l’attività svolta dalla Polizia Stradale con queste iniziative di prossimità – ha dichiarato il Prefetto di Ravenna Castrese De Rosa – che servono soprattutto ad accrescere la consapevolezza del pericolo che si corre sulle strade a causa di condotte scorrette. La prevenzione è fondamentale per contrastare l’incidentalità stradale che, per i giovani fino a 30 anni, rappresenta la prima causa di morte”.

I progetti come Icaro, BiciScuola, Incroci, Guida e Basta, i Safety Days organizzati dal Network RoadPol, ma anche mezzi quali i Camper e il Pullman Azzurro rappresentano gli strumenti con i quali la Polizia Stradale promuove la cultura della legalità.

Foto da: comunicati stampa prefettura di Ravenna (www.prefettura.it/ravenna)