giovedì, Dicembre 14, 2023
HomeBolognaPremi Ubu 2023: il 18 dicembre cerimonia al Teatro Arena del Sole...

Premi Ubu 2023: il 18 dicembre cerimonia al Teatro Arena del Sole di Bologna

(Sesto Potere) – Bologna – 14 dicembre 2023 – Dopo l’annuncio delle nomination, lo scorso 27 novembre, inizia il conto alla rovescia che ci porterà alla serata dell’annuncio delle vincitrici e dei vincitori della quarantacinquesima edizione dei Premi Ubu. L’appuntamento è per lunedì 18 dicembre dalle ore 21.00 (apertura porte ore 20.30) al Teatro Arena del Sole di Bologna, in diretta streaming sui canali Facebook e YouTube dell’Associazione Ubu per Franco Quadri, e dalle ore 22.45 su Rai Radio3.

La serata, condotta da Graziano Graziani (nella foto in alto tratta da locandina iniziativa “Gocce di poesia”) con Gioia Salvatori, e con gli interventi musicali di Mirco Mariani, sarà una festa condivisa con il pubblico, con Rai Radio3 ed Emilia Romagna Teatro ERT/Teatro Nazionale, che per il secondo anno ospita la cerimonia.

La quarantacinquesima edizione dei Premi Ubu – unici riconoscimenti del teatro italiano che vengono attribuiti completamente tramite referendum – è stata occasione di un processo di radicamento del Comitato scientifico che da qualche anno svolge attività di orientamento generale rispetto a un Premio che intende rispettare il suo prestigio storico e culturale dialogando apertamente con il presente e i suoi mutamenti, e supervisiona il funzionamento della consultazione, come sempre svoltasi in due fasi: l’invio delle preferenze da parte di ogni votante, cui è seguito il ballottaggio che decreta le vincitrici e i vincitori. Allo scopo di tenere vivo lo spirito ‘patafisico’ del Premio, ideato e realizzato da Franco Quadri, l’Associazione ha lavorato anche quest’anno con il supporto di Altre Velocità documentando la stagione di riferimento in un prezioso database che raccoglie oltre 500 spettacoli prodotti in Italia tra il 1° settembre 2022 e il 31 agosto 2023, e con un elenco delle produzioni straniere relativo alla stagione per la quale i referendari sono chiamati a votare.

Una nutrita rosa di candidature compone un panorama di figure e linguaggi della scena contemporanea italiana, e non solo. Attribuiti da circa settanta votanti, i Premi Ubu si compongono di 16 categorie: le più note – Migliore spettacolo di teatro e di danza, regia, Migliore attrice/attore o performer, con una categoria specifica per gli artisti under 35; i riconoscimenti dedicati al non meno rilevante lavoro dietro le quinte – scenografia, costumi, disegno luci, progetto sonoro/musiche originali; un’attenzione particolare alla scrittura drammaturgica, con due categorie dedicate rispettivamente ai nuovi testi italiani e stranieri messi in scena da compagnie italiane, e un ulteriore sguardo al panorama internazionale con la categoria Miglior spettacolo straniero presentato in Italia. Infine, i Premi speciali e il Premio alla carriera, l’unico di cui non sono state svelate le nomination: la vincitrice o il vincitore si scoprirà direttamente nel corso della serata di premiazione.

L’ingresso all’Arena del Sole entro le ore 21 è gratuito con prenotazione obbligatoria tramite i siti del Premio Ubu e di ERT (o direttamente al seguente link: https://shorturl.at/nEH59)

BIO

Graziano Graziani, nato a Roma, è scrittore e critico teatrale. Oltre a essere uno dei conduttori di Fahrenheit e Pantagruel(Rai Radio3), ha realizzato documentari e programmi per Rai 5. Scrive per diverse riviste culturali come Il TascabileLucy sulla culturaMinima&Moralia e in passato per Lo Straniero, Quaderni del Teatro di Roma, Opera Mundi, Diario e Carta. Ha pubblicato due inventari letterari per Quodlibet,l’Atlante delle micronazioni (2015) e Catalogo delle religioni nuovissime(2018); un romanzo finalista al premio Megamark 2020, Taccuino delle piccole occupazioni(Tunué) e la silloge di sonetti Er Corvaccio e li morti(Interno Poesia, 2022).

Gioia Salvatori, nata a Roma, attrice e autrice. Lavora come attrice tra gli altri con Elio Germano, Lucia Calamaro, Compagnia Capotrave / Kilowatt, Gigi Dall’Aglio, Michela Lucenti/Balletto civile. Lavora come drammaturga per il teatro e scrive per la radio. Scrive e conduce insieme a I. Talarico, D. Parisi, C. Raimo il programma Le ripetizioni in onda da novembre 2021 su Rai Radio3. Nel 2023 conduce con la filosofa Ilaria Gaspari la trasmissione Playbooks in onda su Raiplay. I suoi monologhi comici sono stati ospiti del programma tv Propaganda Live e del format comico teatrale di Serena Dandini Vieni avanti Cretina! Dal 2012 ha aperto un blog Cuoro, contenitore di satira di costume che dialoga col web e con i linguaggi dei nuovi media e che è anche uno spettacolo teatrale che si declina diversamente di volta in volta a seconda dei temi affrontati.

Mirco Mariani è cantautore, polistrumentista, sperimentatore e collezionista di strumenti rari che racchiude nel suo Labotron “Laboratorio Bologna Mellotron”: una scatola magica che fa da cornice a un uno stile tutto suo, definibile semplicemente “passione”. Parallelamente all’esperienza con gli Extraliscio, che sono stati sui palchi più prestigiosi – dal Festival di Sanremo, all’Arena di Verona, dai club di Parigi, Vienna e Miami, allo Sziget Festival di Budapest – prodotti da Betty Wrong Edizioni Musicali di Elisabetta Sgarbi, Mirco Mariani ha sempre portato avanti i suoi progetti solisti: da compositore di colonne sonore, ad artista eclettico in grado di mischiare più generi musicali senza porsi limiti. La tridimensionalità sonora immaginaria è l’ingrediente segreto di un cocktail dalla semplicità complessa che cambia sapore e stupisce in ogni occasione. All’interno del Labotron nascono di continuo nuove canzoni che fanno i conti con la Fonologia degli studi Rai anni ’50 e dei primi esperimenti di musica elettronica e concreta, caratterizzate da sovrapposizioni ritmiche, una profonda ricerca sul suono e sugli strumenti, impulsi elettronici e elettroacustici e libero romanticismo.

Consiglio Direttivo dell’Associazione Ubu per Franco Quadri

Jacopo Quadri (presidente), Cheti Corsini (vice-presidente), Rodolfo Di Giammarco, Lorenzo Donati, Leonardo Mello, Rossella Menna.

Comitato Scientifico del Premio Ubu

Lorenzo Donati, Roberta Ferraresi, Laura Gemini, Maddalena Giovannelli, Graziano Graziani, Leonardo Mello, Rossella Menna.

Redazione Database

Francesco Brusa, Giuseppe Di Lorenzo, Lorenzo Donati (supervisione) per Altre Velocità; progettazione web Michelangelo Alesi.

Staff

Alessandra Farneti (segreteria e cerimoniale), Ilenia Carrone (comunicazione e regia video), Giulia Foschi (ufficio stampa e social media), Valeria Pari (organizzazione), Carlo Gazzi (grafica), Matteo Passerini (assistente alla regia video), Malì Erotico (foto), Cronopios (amministrazione).

I Premi Ubu 2023 sono realizzati dall’Associazione Ubu per Franco Quadri con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e in collaborazione con Emilia Romagna Teatro ERT/Teatro Nazionale; main media partner: Rai Radio3; media partner Cultura Emilia Romagna, PAC – Paneacquaculture, fattiditeatro.