giovedì, Dicembre 7, 2023
HomeEmilia-Romagna“Per Natale sostieni Forlì, compra locale!”, campagna social di FdI e Gn

“Per Natale sostieni Forlì, compra locale!”, campagna social di FdI e Gn

(Sesto Potere) – Forlì – 7 dicembre 2023 – Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale lanciano oggi la campagna social in favore degli acquisti natalizi in città, nei borghi dell’appennino e nei paesi dell’entroterra. “Per Natale sostieni Forlì, compra locale!”, questo lo slogan dell’iniziativa.

“E’ un invito a non dimenticare i negozi di vicinato, veri e propri presidi sociali e custodi di un commercio che parla al cuore – dichiarano Vincenzo Bongiorno, coordinatore comunale di FdI, (nella foto in alto), e Nicholas Pellegrini, coordinatore provinciale di GN – Siamo ormai nel clou dello shopping natalizio e anche un piccolo gesto si può trasformare in un grande segnale per l’economia territoriale. Scegliendo un negozio del territorio il cittadino si farà un doppio regalo: oltre a quello per i propri cari, anche quello per la vita e quindi il decoro della città. I negozi rendono luminosi i nostri centri e i quartieri, contribuiscono alla vita cittadina, contribuiscono ad avere strade belle e anche più sicure”.

“Comprare nei negozi di vicinato è anche un atto politico: sappiamo bene che altre modalità di acquisto forse possono costare qualche centesimo in meno, o possono risultare più comode, ma portano con sé un incentivo a desertificare commercialmente i centri abitati, a spegnerli, a renderli più bui e insicuri, e inoltre favoriscono la solitudine della persone, azzerando le relazioni interpersonali che invece sono parte integrante e sostanziale del commercio. Ecco, un pezzettino del nostro futuro, delle città che vogliamo lasciare ai nostri figli, è nelle nostre mani – concludono Bongiorno e Pellegrini – e passa anche da come e dove acquistiamo. Per questo come Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale ci fa piacere condividere questa riflessione per sensibilizzare la cittadinanza ad acquisti che, per usare una parola tanto di moda, siano veramente sostenibili”.