giovedì, Dicembre 28, 2023
HomeEmilia-RomagnaLa Regione benedice con 40 mila euro la riorganizzazione degli spazi bibliotecari...

La Regione benedice con 40 mila euro la riorganizzazione degli spazi bibliotecari del Comune di Forlì

(Sesto Potere) – Bologna, 28 dicembre. Tra i 208 progetti ammessi a contributo nell’ambito del nuovo Piano bibliotecario della Regione Emilia-Romagna – ex L.R. n. 18/2000 – per complessivi 1.369.050 € c’è anche quello presentato dal Comune di Forlì.

“La Regione ha riconosciuto al Comune di Forlì un contributo di 40 mila euro per il nuovo allestimento della sezione moderna e ragazzi della biblioteca civica A. Saffi presso palazzo Romagnoli. Al di là dell’importo” – spiega il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli (nella foto in alto) – “questo provvedimento rappresenta un vero e proprio punto di svolta nel piano di riorganizzazione degli spazi museali portato avanti dalla giunta Zattini. In pratica, con questo contributo la Regione benedice il ‘pacchetto cultura’ dell’assessore Valerio Melandri, erogando risorse importanti per dare concreta attuazione alla rimodulazione degli spazi e delle destinazioni che interesserà palazzo del Merenda, palazzo Romagnoli, palazzo Albertini e i Musei San Domenico”.

“Un gesto significativo, che fuga ogni dubbio rispetto al sostegno e alla condivisione con la regione Emilia-Romagna di questo straordinario percorso culturale, che vede il suo incipit proprio nella riqualificazione del palazzo del Merenda” – conclude Pompignoli che lancia una stoccata finale ai detrattori di questa importante manovra che coinvolge l’intera rete culturale della città di Forlì. “Quella messa in campo dall’assessore Melandri è una rivoluzione dei servizi e degli spazi bibliotecari e culturali forlivesi che non ha eguali, frutto di scelte politiche ben precise, che Regione e Soprintendenza hanno saputo riconoscere, apprezzare e sostenere. Chi non è d’accordo se ne faccia una ragione, perché la strada intrapresa dal Comune è quella giusta.”

“Per noi questo contributo ha un doppio valore” – commenta soddisfatto l’assessore alla cultura Valerio Melandri. “Da un lato ci gratifica del lavoro svolto in questi mesi, rendendo il giusto merito ai servizi del nostro Comune che hanno saputo sbloccare una situazione in stallo da decenni, andando a intercettare risorse importanti anche dal Pnrr. Dall’altro rappresenta la conferma effettiva di un sostegno e di una fiducia che la Regione Emilia-Romagna ci ha più volte accordato nel corso di questi mesi, riconoscendo il valore e la strategicità della riorganizzazione museale avviata da questa Amministrazione.”

Se il Comune di Forlì gioisce, quello di Cesena si è visto notificare dalla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del medesimo bando, la revoca del contributo di 24 mila € per il progetto “Biblioteca Malatestiana – Quarto Lotto. Allestimento nuova sala consultazione manoscritti e rari”, essendo venuta meno la disponibilità dell’immobile e non essendocene altri adatti al medesimo scopo.

“Ci spiace per Cesena” – concludono Melandri e Pompignoli – “quello che è certo è che il Comune di Forlì sta portando avanti un percorso complicato, reso ancor più difficile da errori commessi in passato, con l’unico obiettivo di valorizzare e rendere più fruibile un patrimonio culturale dal valore ineguagliabile. Un percorso che la Regione, con queste risorse, si appresta a sostenere.”