mercoledì, Novembre 29, 2023
HomeEmilia-RomagnaIntelligenza artificiale nelle imprese cesenati: in 100 all'open day di Confartigianato

Intelligenza artificiale nelle imprese cesenati: in 100 all’open day di Confartigianato

(Sesto Potere) – Cesena – 29 novembre 2023 – L’intelligenza si fa largo nelle piccole imprese dove l’interesse si sta allargando a macchia d’olio. All’Open day di Confartigianato alle Scuderie dell’Ippodromo sono stati un centinaio i partecipanti gli imprenditori non associati, a cui era indirizzata l’iniziativa,  al meeting  “Intelligenza Artificiale e pmi: istruzioni per l’uso” con apprezzata conduzione rock di Franz Collini, imprenditore fondatore di Flashstart che con ritmo incalzante ha interattivamente coinvolto pubblico e relatori: il professor Marco Boschetti dell’Università di Bologna, Andrea Mordenti manager di Ammagamma che opera nelle soluzioni di intelligenza artificiale e Riccardo Cappelli, responsabile area economica e finanziaria di Confartigianato.

Il 20% si è detto interessato a introdurre da subito applicazioni diù intelligenza artificiale, in alcuni casi già in atto. Fiume in piena le
domande: sui costi delle interrogazioni, che sono sostenibili pur se variabili, sulla tutela dei dati, terreno da sondare, sulle applicazioni
possibili che sono varie, non solo il noto chatbot ChatGPT sviluppato dall’azienda americana Open AI,che possono mettere a disposizione delle e imprese molteplici strumenti.

Il presidente della Camera di Commercio Romagna Carlo Battistini ha pungolato le imprese a innovarsi.

“L’ente camerale stesso sta utilizzando algoritmi predittivi sull’analisi di bilancio delle società di capitale preziosi per governare futuri scenari
e indirizzare gli investimenti delle imprese”.

Opportunità, tante, e rischi, certo non assenti, sono connessi. Toglierà il lavoro, si dovrà licenziare? “Sarà un processo da governare, ma si
lavorerà meglio e meno, ci saranno vantaggi per l’efficientamento e la valorizzazione del personale”  hanno assicurato gli esperti. Hanno
partecipato anche professionisti degli studi legali del territorio.

“L’intelligenza artificiale non vi sostituirà”. “Non c’è una taglia comune – il messaggio chiave – ma ciascuna impresa deve calibrare la
propria: ma non  c’è robot o algoritmo che possa copiare il sapere artigiano e simulare l’anima dei prodotti  e dei servizi belli e fatti
che rendono unico nel mondo il made in Italy”. Confartigianato è a fianco delle imprese anche in questa nuova transizione con il Digital
Innovation Hub per favorire processi di innovazione, la comunità digitale sorta da mesi di cui fanno parte già centinaia di imprese, e
l’intercettazione dei fondi, c’è in vista Industria 5.0, con la credenzialità di 25 milioni di investimenti accompagnati”.

Nella foto  il meeting condotto da Franz Collini.