venerdì, Gennaio 5, 2024
HomeEmilia-RomagnaForlì, Festival Caterina Sforza 2024: forza, fiducia e curiosità le tre...

Forlì, Festival Caterina Sforza 2024: forza, fiducia e curiosità le tre parole chiave

(Sesto Potere) – Forlì, 5 gennaio. Tante le novità ma anche le riconferme per l’edizione 2024 del “Festival Caterina Sforza di Forlì. L’Anticonformista”. “Forza”, “fiducia” e “curiosità”, sono le tre parole chiave che accompagneranno il nuovo palinsesto della rassegna di cultura e spettacolo dedicata alla Leonessa di Romagna, donna dalle numerose virtù e pioniera della modernità.

L’inedito percorso di riflessione sulla personalità e le straordinarie doti di Caterina è stato intrapreso dal Comune di Forlì nel 2020, mediante l’organizzazione della cosiddetta “edizione zero” del Festival, ed è proseguito nei tre anni successivi attraverso la realizzazione della vera e propria kermesse della durata di tre giorni, corredata da eventi collaterali.

“Per il suo quarto compleanno, il Festival dedicato a Caterina parlerà di “forza”, “fiducia” e “curiosità”, tre caratteristiche innate nella personalità di quella che senza dubbio è stata una tra le figure femminili più emblematiche del Rinascimento italiano. Caterina Sforza, combattente e coraggiosa, intraprendente e trasgressiva, appassionata e creativa, ha sempre coltivato in ogni suo ambito d’azione, sia pubblico che privato, la forza, la fiducia e la curiosità” : dichiara l’Assessore alla Cultura Valerio Melandri (nella foto a lato).

Melandri

“L’appuntamento è per il prossimo 13-14-15 giugno, per celebrare la più anticonformista tra le romagnole, figura storica del territorio forlivese considerata una vera e propria icona del proprio tempo, antesignana della modernità.”

Sulla scia del successo delle passate edizioni, la kermesse è stata affidata ancora una volta alla direzione artistica dell’attrice e scrittrice Eleonora Mazzoni (nella foto in alto): “per me è un onore la riconferma di questo incarico nella mia adorata città natale. Il festival, pur avendo pochi anni di vita, si sta facendo apprezzare sia a livello locale che nazionale. E io ce la metterò tutta per non deludere chi mi ha dato fiducia e per riuscire ancora una volta a coinvolgere personaggi importanti del mondo istituzionale, culturale, artistico, che, senza abdicare alla complessità, possano aiutarci, con leggerezza e piacevolezza, ad arrivare a una maggiore comprensione del nostro tempo”

Anche quest’anno, il Festival vero e proprio sarà preceduto da un’Anteprima: due lectio magistralis storiche previste nei mesi di aprile-maggio 2024 condotte da studiosi, rivolte alla cittadinanza, alle associazioni culturali del territorio e agli studenti delle scuole superiori e dell’Università, finalizzate ad avvicinarsi alla figura storica di Caterina Sforza e al suo contesto storico di riferimento.