martedì, Gennaio 2, 2024
HomeEmilia-RomagnaCosta ravennate: tra Lido di Classe e Lido di Savio ok Parco...

Costa ravennate: tra Lido di Classe e Lido di Savio ok Parco Marittimo e passerella ciclopedonale

(Sesto Potere) – Ravenna – 2 gennaio 2024 – Ammonta a 6.050.000 euro il valore complessivo di due progetti esecutivi approvati dall’ultima riunione di giunta comunale di Ravenna nel 2023, relativi a interventi che coinvolgono le località di Casalborsetti, Lido di Savio e Lido di Classe.

Il primo è il completamento del Parco Marittimo, relativo a Casalborsetti e Lido di Savio, interamente finanziato con fondi Pnrr pari a 2.750.000 euro; il secondo è la nuova passerella ciclopedonale tra Lido di Classe e Lido di Savio, del valore di 3.300.000 euro, finanziata interamente dal Pnc (Piano nazionale per gli investimenti complementari al Pnrr).

“Gli interventi di Casalborsetti e Lido di Savio – commenta il sindaco Michele de Pascale – completano il grande progetto del Parco Marittimo, una delle operazioni più significative di ridisegno e valorizzazione del nostro territorio, il più grande intervento di riqualificazione con finalità turistiche e ambientali nella storia di Ravenna, paragonabile solo alla piantumazione delle pinete litoranee agli inizi del Novecento. Un obiettivo per il quale ci siamo impegnati moltissimo e che diventerà realtà grazie alla straordinaria opportunità offertaci dal Pnrr, restituendoci un litorale totalmente rigenerato e riqualificato per tutti i suoi 36 chilometri di costa. Nello specifico caso di questo stralcio di completamento è prevista la riqualificazione dei tratti urbani di Casalborsetti e Lido di Savio, sempre all’insegna della valorizzazione degli elementi naturali di qualità paesaggistica. A ciò si aggiunge un altro intervento molto importante per la fruizione delle nostre località costiere, in particolare da parte delle utenze deboli, quale la passerella di collegamento tra Lido di Classe e Lido di Savio, che farà anche parte del tracciato della Ciclovia adriatica”.

il sindaco De Pascale

Per quanto riguarda il completamento del Parco Marittimo, la progettazione esecutiva è stata affidata, nell’ambito di un appalto integrato, alla medesima impresa che eseguirà i lavori, che a sua volta si è avvalsa di diversi studi di progettazione.

L’intervento di riqualificazione principale coinvolgerà, a Lido di Savio, viale Romagna. È inoltre prevista la riqualificazione dell’accessibilità della porzione di via Verghereto compresa tra l’edificato e gli stabilimenti balneari. L’intervento su viale Romagna prevede la riqualificazione del tratto compreso tra via Cusercoli e via Marradi, attraverso una nuova configurazione delle aree pedonali e carrabili, conferendo maggiori superfici al transito e alla sosta ciclopedonale. L’introduzione di un nuovo sistema di verde urbano, la riqualificazione delle pavimentazioni con la forte integrazione tra lo spazio pavimentato e quello verde, un rinnovato sistema di arredi e di illuminazione pubblica, faranno di questo luogo il nuovo lungomare di Lido di Savio. Su via Verghereto è invece prevista la creazione di un percorso ciclopedonale strutturato e accessibile, il rinverdimento delle superfici per il parcheggio con ghiaie inerbite, l’introduzione di dune rinverdite in corrispondenza degli accessi alla spiaggia.

Per quanto riguarda Casalborsetti, la valorizzazione del tratto urbano a cavallo del canale di bonifica in destra del Reno prevede la riqualificazione delle aree attualmente utilizzate a parcheggio collocate tra il primo fronte edificato, gli stabilimenti balneari e la spiaggia libera. Essendo un ambito ampiamente infrastrutturato, il progetto si concentra sulla riqualificazione delle aree libere di connessione tra viabilità e spiaggia. In linea con i principi progettuali del Parco Marittimo, è possibile riqualificare questi varchi, con minimi interventi paesaggistici.

Un altro intervento fondamentale per la fruizione delle località costiere da parte di cittadini e turisti sarà la nuova passerella ciclopedonale tra Lido di Classe e Lido di Savio, che attraverserà il fiume in prossimità della foce e sarà realizzata in affiancamento al ponte di via Bagnacavallo. La nuova passerella si inserisce in piani progetto in corso di realizzazione, come elemento di collegamento per realizzare la continuità della pista ciclopedonale. A quattro campate, sarà larga 4,30 metri e lunga oltre 270. Pavimentazione e parapetti saranno realizzati in doghe di legno, con strutture di supporto in acciaio.