lunedì, Dicembre 18, 2023
HomeEmilia-RomagnaConfartigianato Trasporti Cesena all'assemblea nazionale: "Più automezzi green, ma cresce il bisogno...

Confartigianato Trasporti Cesena all’assemblea nazionale: “Più automezzi green, ma cresce il bisogno di autisti”

(Sesto Potere) – Cesena – 18 dicembre 2023 – Una delegazione di Confartigianato Trasporti Cesena, con il presidente Luca Facciani, l’ex presidente Valerio Cangini membro del consiglio direttivo e il coordinatore Eugenio Battistini, ha partecipato alla Assemblea nazionale di Confartigianato Trasporti tenutasi a Roma che ha tracciatola road map per gli interventi a favore della riqualificazione della categoria: avanti con la transizione ecologica, insieme con gli autotrasportatori, ma all’insegna del buon senso, del realismo e del pragmatismo, senza approcci ideologici e illusioni.

Il  Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini, in videocollegamento,  è intervenuto assicurando il pieno appoggio dell’’esecutivo rispondendo  alle sollecitazioni del Presidente Amedeo Genedani per accompagnare la trasformazione ecologica delle imprese di autotrasporto.

Ai lavori dell’Assemblea dal titolo ‘Autotrasporto sostenibile: sfide e opportunità per il futuro’, è intervenuto il presidente di Confartigianato Marco Granelli.

Secondo i dati dell’Ufficio studi Confartigianato gli autotrasportatori italiani – 82.531 imprese con 381.303 addetti, di cui 41.718 aziende
artigiane con 100.864 addetti – spingono l’acceleratore sulla transizione green, con un aumento del 16,7% delle immatricolazioni di
veicoli industriali tra gennaio e novembre 2023 e un valore di 375 milioni di euro spesi dalle piccole imprese di autotrasporto per
l’acquisto di automezzi. Ma per effettuare questi investimenti, il 72,2% degli imprenditori deve ricorrere a risorse proprie.

“Confartigianato attraverso il suo presidente nazionale  – rimarca il presidente Confartigianato Trasporti Cesena Luca Facciani – ha chiesto
un fondo ad hoc pluriennale per favorire il rinnovo del parco veicolare, l’attuazione delle regole sui prezzi del trasporto merci per una
corretta remunerazione delle imprese e per combattere i fenomeni di abusivismo e concorrenza sleale. Da tempo le nostre imprese stanno
investendo con proprie risorse per sostituire i veicoli con mezzi meno inquinanti. Ma non possiamo fare tutto da soli. A fronte dell’assenza
nel Pnrr di interventi per la trasformazione ecologica del trasporto su gomma, sollecitiamo al Governo un impegno strutturale e articolato in
direzione della transizione energetica e tecnologica”.

Il Ministro Salvini ha replicato ribadendo attenzione ed impegno, in particolare per sbloccare i 70 milioni già a bilancio che servono a recuperare i crediti d’imposta del 2022 e per riconvocare il tavolo sulle regole “Pesa sempre di più sull’attività degli autotrasportatori anche nel nostro territorio – prosegue il presidente Facciani – la carenza di manodopera: nel 2023 le imprese hanno avuto difficoltà a reperire
153.120 lavoratori, pari al 57% delle assunzioni previste, con un aumento di quasi dieci punti rispetto al 49,3% del 2022. Tra le regioni
in cui le aziende di autotrasporto faticano di più a reperire personale dopo il Veneto con il 66,1% di lavoratori introvabili sul totale di
quelli necessari alle imprese, segue  l’Emilia Romagna (65,4%)”. 

Nella foto i rappresentanti di Confartigianato Trasporti Cesena con il presidente Confartigianato nazionale Marco Granelli e il presidente
Confartigianato Trasporti nazionale Amedeo Genedani.