lunedì, Febbraio 12, 2024
HomeEmilia-RomagnaConfartigianato Cesena, in trecento in Vaticano

Confartigianato Cesena, in trecento in Vaticano

(Sesto Potere) – Roma – 12 febbraio 2024 – 7000 imprenditori e dirigenti di Confartigianato sono giunti da tutta Italia in Vaticano e ricevuti  in  udienza nell’aula Paolo VI in Vaticano. Erano presenti anche 300 imprenditori e dipendenti di Confartigianato Federimpresa Cesena che si
sono mossi in cinque pullman, con il Gruppo di Presidenza e il segretario Stefano Bernacci.

Il Pontefice ha rimarcato che “in questi decenni l’artigianato ha conosciuto notevoli trasformazioni, passando dalle piccole botteghe ad
aziende che producono beni e servizi anche su larga scala” e ha sottolineato che “le vostre attività valorizzano l’ingegno e la
creatività umana“.

 Il Pontefice ha sottolineato ancora che “i prodotti che escono dalle vostre attività camminano per il mondo intero e lo abbelliscono, rispondendo ai bisogni della gente. L’artigianato è una strada per lavorare, per sviluppare la fantasia, per migliorare gli ambienti, le condizioni di vita, le relazioni”.

“Siamo profondamente grati a Papa Francesco – mette in luce il Gruppo di presidenza di Confartigianato Cesena – le sue parole ci rafforzano e ci sostengono nell’impegno ad utilizzare l’intelligenza artigiana per contribuire a costruire un modello di sviluppo sostenibile e a misura d’uomo. Papa Francesco ha sottolineato i valori espressi dagli artigiani e dai piccoli imprenditori italiani: trasmissione di competenze, sostenibilità, passione e per il ‘fare bene’, solidarietà, lavoro come ‘ponte’ tra generazioni e al servizio della comunità, per un modello di sviluppo inclusivo”.

Durante l’udienza, Confartigianato ha offerto a Papa Francesco tre doni simbolo dei valori espressi dall’artigianato: il Crocefisso in
legno realizzato dagli artigiani di Bergamo e posto nell’ospedale da campo che essi hanno contribuito a costruire durante la pandemia,
un calice in argento realizzato dal maestro orafo a significare la devozione degli artigiani e ‘La Madonna delle Grazie’,  creata con
l’argilla recuperata dopo l’alluvione che nel 2023 ha colpito l’Emilia Romagna.

Nella foto il gruppo degli imprenditori cesenati e dei dipendenti Confartigianato in piazza San Pietro a Roma.