lunedì, Novembre 27, 2023
HomeEmilia-RomagnaCesena, Comune presenta progetto di riqualificazione per parcheggio Campana, piazzale Risorgimento e...

Cesena, Comune presenta progetto di riqualificazione per parcheggio Campana, piazzale Risorgimento e ciclabile di via Machiavelli

(Sesto Potere) – Cesena – 27 novembre 2023 – Dal Campus universitario di Cesena al Ponte nuovo viaggiando sulla ciclabile che collega queste due aree urbane costeggiate dal verde e dal fiume Savio. È ambizioso, e al contempo innovativo, il nuovo progetto redatto dagli uffici comunali dei Lavori pubblici e candidato al Bando regionale per la progettazione e realizzazione di infrastrutture verdi e blu in ambito urbano e periurbano” con lo scopo di ottenere il finanziamento necessario all’esecuzione dell’intervento del valore complessivo di 1.800.000,00 euro.

Si tratta del progetto di riqualificazione ambientale e desigillazione del parcheggio “Dino Campana”, piazzale Risorgimento e della pista ciclabile lungo via Machiavelli, che punta la lente  sull’area “Ex Zuccherificio” e in corrispondenza del piazzale del Risorgimento, importante nodo viario della città a ridosso del Ponte Nuovo.

“Con questo importante progetto – commenta l’Assessore ai Lavori pubblici Christian Castorri (nella foto in alto) – vogliamo rendere più accessibili e vivibili, rispetto agli impatti dei cambiamenti climatici, alcuni spazi pubblici della zona centrale di Cesena, ad oggi bisognosi di una riqualificazione e di una interconnessione con il resto della città. Il tracciato del fiume Savio rappresenta per Cesena la più importante infrastruttura verde e blu della città, e costituisce un importante elemento di connessione ma anche di fruizione del territorio. Per questa ragione l’obiettivo del progetto è di valorizzare e riqualificare queste due zone prese in esame e collegate da una pista ciclopedonale, ma anche di dare maggior respiro al fiume e al verde garantendo importanti benefici a tutti noi”.

L’area al centro del progetto corrisponde a un punto urbano particolarmente congestionato dall’elevato flusso di traffico, le cui criticità principali sono l’insufficienza di parcheggi e la mancanza di aree verdi e zone pedonali e ciclabili. I tre interventi, che si concentreranno nel parcheggio di Piazzale “Dino Campana”, nella zona di Piazzale Risorgimento (che verrà riorganizzato e riqualificato in termini di viabilità e dal punto di vista ambientale, grazie ad una importante desigillazione per la creazione di una nuova piazza verde), e lungo il fiume nel percorso ciclabile di via Machiavelli, risultano in linea con le strategie locali di adattamento climatico e hanno come principale focus il miglioramento della fruibilità, del comfort microclimatico e la tutela del suolo.

In relazione alle aree verdi presenti lungo il percorso, alcune di quelle già esistenti verranno ampliate per dare maggiore spazio ai fusti delle alberature e trasformate in giardini della pioggia attraverso la demolizione dei cordoli perimetrali, per permettere un migliore deflusso e infiltrazione nel terreno delle acque meteoriche. Saranno creati anche numerosi giardini della pioggia di dimensioni più ridotte (corrispondenti alla superficie di un posto auto), con utilizzo di cordolo interrotto/cordolo a raso, per intervallare gli stalli e permettere un corretto ombreggiamento del parcheggio grazie alla piantumazione di nuovi alberi. Lungo il perimetro del nuovo parcheggio è prevista la messa a dimora di nuove alberature al fine di completare le strisce di verde già presenti e la realizzazione di una trincea infiltrante in grado di raccogliere le acque.

L’obiettivo primario del progetto, equivalente a 1.800.000,00 euro e candidato al bando regionale per un finanziamento di 1.300.000,00 euro, è di intervenire in maniera significativa sulla riduzione della temperatura superficiale (effetto isola di calore) attraverso un consistente potenziamento delle infrastrutture verdi, e al contempo liberare il suolo rendendo il territorio maggiormente rispondente ai cambiamenti climatici in atto.

Complessivamente è prevista una de-sigillazione pari a una superficie di circa 6.020 mq, un aumento delle aree verdi pari a circa 1.300 mq e la piantumazione di decine di nuovi alberi.