lunedì, Gennaio 8, 2024
HomeEmilia-RomagnaCervia, Bonaccini inaugurerà la cucina popolare

Cervia, Bonaccini inaugurerà la cucina popolare

(Sesto Potere) – Cervia – 8 gennaio 2024 – Martedì 16 gennaio 2024 alle ore 14.30 il presidente della Regione Stefano Bonaccini inaugurerà, insieme al sindaco Massimo Medri, al prefetto Castrese De Rosa, al direttore dell’azienda sanitaria Romagna Tiziano Carradori, a don Federico Emaldi Vicario di Cervia e a Roberto Morgantini ideatore dell’esperienza della cucina popolare, CucinaSorriso, la cucina popolare di Cervia, che si trova in via Levico 11A.

È stato un percorso di poco più di un anno, che, all’interno del progetto Cervia Social Food, dopo Libridine, Risvolto sartoria sociale, Emporio solidale e Centro del riuso, porta ora a conclusione l’apertura a Cervia di una cucina popolare, un ristorante particolare aperto a tutti, ma con posti riservati a cittadini fragili.

Tutta la comunità è coinvolta in CucinaSorriso: tanti volontari, i cuochi dei ristoranti del nostro territorio e tutti gli ospiti, che frequentano già gli spazi progettati per stare con lentezza in uno spazio bello per costruire relazioni.

Proprio per i tanti aspetti che questa esperienza tocca, si sono volute organizzare Feste di inaugurazione, cioè un calendario articolato di eventi, incontri e suggestioni perché tanti siano i linguaggi e i contesti.

Dopo la conferenza-spettacolo di giovedì 11 gennaio alle ore 17.30 di Roberto Mercadini, programmata con l’associazione Festa, sabato 13 gennaio alle ore 11.00 ci sarà una foto di comunità in piazza Garibaldi (Non Io Ma Noi); poi l’incontro delle cucine popolari oggi attive o interessate all’esperienza (Bologna, Cesena, Cervia e Santarcangelo) martedì 16 gennaio alle ore 11.00 in Palazzo comunale e ancora domenica 21 gennaio alle ore 11.00 in sala Rubicone, insieme ai mitici Rumours, l’Asta semiseria dei regali “belli” per gli altri, per imparare anche a sorridere con leggerezza.

Martedì 23 gennaio alle ore 17.30 presso la parrocchia della Malva ci sarà un incontro su “Dono e solidarietà” con Fra Paolo Fantaccini, del santuario di La Verna, che è stato per noi un Maestro fin dall’inizio; venerdì 26 gennaio alle ore 11.00, presso CucinaSorriso saranno presentati i manifesti “Non Io Ma Noi” e sabato 3 febbraio, presso il circolo Acli “Amicizia” di Fosso Ghiaia, alcune realtà fra le più significative d’Italia presenteranno belle esperienze di inclusione e cucina.

Domenica 4 Febbraio alle ore 16.00 al Magazzino del sale Torre ci sarà un bellissimo ritorno del gruppo corale e strumentale Ologramma, che già ci ha commosso in occasione della giornata dedicata ad Andrea Canevaro. Partiranno poi i corsi di cucina salutare in collaborazione con azienda sanitaria, il gruppo di lettura presso Cucinasorriso, in collaborazione con l’associazione ABC e poi sono programmati una passeggiata nel centro storico di Cervia per i beneficiari dei servizi a bassa soglia e un incontro pubblico con il professore Andrea Segre’, che pure ci accompagna con attenzione fin dalle prime riflessioni di cibo e riduzione dello spreco.

Infine, domenica 3 marzo alle ore 11.00 si inaugura il forno di comunità della cucina popolare, per il quale è attiva in questo periodo una raccolta fondi.

“Ci pare bello vedere”, commentano Massimo Medri, sindaco di Cervia, e Bianca Maria Manzi, assessora al Welfare del comune di Cervia, “come il progetto Cervia Social Food sia riuscito in così breve tempo a realizzare servizi innovativi e, per certi aspetti, imprevisti, con un’attenzione particolare ai cittadini che spesso non hanno diritti, ma anche con una forte cura verso la riduzione degli sprechi in tanti settori nonché con la volontà di creare una propria sostenibilità economica”.