sabato, Dicembre 9, 2023
HomeEmilia-RomagnaBilancio comunale di Forlì, diminuito il debito pubblico e stop aumenti di...

Bilancio comunale di Forlì, diminuito il debito pubblico e stop aumenti di tasse e tariffe

(Sesto Potere) – Forlì – 9 dicembre 2023 – Presentati – dal sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e dall’assessore comunale al Bilancio Vittorio Cicognani – gli indirizzi ed i contenuti dei documenti del Bilancio previsionale per l’anno 2024 e della programmazione pluriennale dell’amministrazione comunale di Forlì.

 A Forlì, per il quinto anno di fila, non saranno aumentate tasse e tariffe – con specifico riferimento, in particolare al trasporto pubblico ed ai rifiuti, diversamente da altre città dell’Emilia-Romagna, a Forlì restano invariati i tributi, vengono confermati i servizi, aumentano gli investimenti e senza rinunciare ai cantieri: i principali elementi del Bilancio evidenziati.

In tema di finanza: l’amministrazione Zattini ha diminuito il debito pubblico di oltre il 25%, passando dagli 85 milioni del 2019 (anno dell’ insediamento dell’attuale giunta di centrodestra) ai 63 milioni del 2023.

In pratica, il debito medio per abitante è sceso da 717,07 € a 550,00 €, con un piano triennale dei lavori pubblici che sfora i 155 milioni, 53.154.892,79 solo nel 2024.

“Con un occhio di riguardo ai conti, l’operatività di questa Amministrazione si traduce nella capacità di affrontare le crisi dando maggiori certezze alla comunità e un piano di crescita tra i più importanti di sempre”: ha tenuto a chiarire il sindaco Gian Luca Zattini che ha aggiunto: “Credo possa essere giudicato un bilancio da buon padre di famiglia, attento ai conti e attento a dare alla propria famiglia le risposte adeguate”.