venerdì, Dicembre 15, 2023
HomeEmilia-RomagnaAvis Forlì, donazione della riproduzione della Madonna del Sangue al Polo museale...

Avis Forlì, donazione della riproduzione della Madonna del Sangue al Polo museale d’arte sacra di Bagno di Romagna

(Sesto Potere) – Bagno di Romagna – 15 dicembre 2023 – In occasione della firma del protocollo d’intesa tra l’Avis Comunale di Forlì e la Diocesi di Forlì-Bertinoro, avvenuta il 9 settembre 2023, la sezione cittadina dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue aveva donato al vescovo, mons. Livio Corazza, una ceramica che riproduce l’immagine della Madonna del Sangue, venerata a Bagno di Romagna. L’originale da cui era stata tratta la riproduzione è una rara xilografia databile all’ultimo triennio o ventennio del XV secolo con la Vergine e il Bambino che reggono il globo terracqueo.

Il prodigio di questa effigie risale al 1498, quando l’immagine versò sangue facendo cessare le discordie che laceravano la comunità. Venne quindi collocata nella Basilica di Santa Maria Assunta, a Bagno di Romagna, dove è tuttora venerata.

Il parroco di Bagno di Romagna, mons. Alfiero Rossi, aveva espresso il desiderio di ricevere una copia dell’immagine della Beata Vergine del Sangue da collocare nel Polo museale d’arte sacra della cittadina. Proprio a mons. Rossi si deve, infatti, l’ideazione della raccolta e della valorizzazione dei circa 200 beni artistici custoditi nei locali della Casa Canonica della parrocchia di Bagno di Romagna, della Basilica di Santa Maria Assunta e dell’Oratorio della Madonna del Carmine.

Per l’Avis Comunale di Forlì, rappresentata dal Presidente Roberto Malaguti e dalla Direttrice Amministrativa Alessandra Agirelli, è stata una preziosa occasione per donare una copia in ceramica dell’immagine sacra a mons. Alfiero Rossi, alla presenza delle autorità civili e del Presidente dell’Avis Comunale di Cesena Gualtiero Giunchi.

“La consegna dell’opera della Madonna del Sangue, così significativa per Avis, tanto da aver omaggiato il Vescovo di Forlì-Bertinoro di una sua riproduzione – ha ricordato il Presidente di Avis Forlì Roberto Malaguti – ci offre l’occasione per rimarcare il nostro messaggio: c’è sempre bisogno di sangue e di persone che donano. Perciò invitiamo chiunque a farsi portatore di questo appello. Aiutateci a ricordare che Avis esiste per convincere le persone a fare un piccolo gesto di solidarietà”.

Oltre al parrocco di Bagno di Romagna, mons. Alfiero Rossi, hanno partecipato alla cerimonia di consegna dell’opera anche Marco Baccini (Sindaco di Bagno Romagna), Enrico Spighi (Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici e alle Politiche Energetiche), Enrico Camillini (presidente delle Terme Sant’Agnese) e il prof. Roberto Lolli, che ha illustrato la storia dell’immagine della Beata Vergine del Sangue.

L’incontro, promosso da Avis Forlì, è stato inoltre un’ulteriore opportunità per rafforzare la sinergia esistente all’interno del mondo Avis, attraverso il coinvolgimento dell’Avis Comunale di riferimento per il comune di Bagno di Romagna, cioè quella di Cesena, rappresentata dal suo Presidente, Gualtiero Giunchi.