(Sesto Potere) – Ravenna – 11 dicembre – È stato presentato giovedì 9 dicembre, al Mercato Coperto di piazza Andrea Costa a Ravenna il primo prodotto che ha conseguito, per Ravenna, la Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.) riconoscimento istituito e concesso dall’Amministrazione Comunale al fine di tutelare e valorizzare un prodotto tipico, una ricetta tradizionale, un’attività agroalimentare o un prodotto dell’artigianato in stretta correlazione col territorio e la sua comunità.

 A ricevere il primato di primo prodotto tipico di Ravenna è il biscotto “Zucarén – Il biscotto casareccio di Ravenna”, prodotto dalla cooperativa Deco Industrie, che ha il suo stabilimento produttivo a San Michele, e da essa commercializzato con il nome “Drin Drin” e dai seguenti sette forni: Ago s.r.l. di via Faentina 10; Ceccolini Giancarlo & c. s.a.s. di via D’Azeglio 3/c; La Ravegnana di Vincenzi Enzo & Scarpi Ester s.n.c. di via Ravegnana 165; Missiroli di Missiroli Gianluca & c. s.n.c.; via Fiume Abbandonato 271; Nonna Iride di Beatrice Bendazzi e c. s.a.s. di via Destra Canale Molinetto 61; Sweet Flavors di Selleghini Federica, di via Bassano del Grappa 25; La Fornarina di Togni Andrea & c. s.n.c. di via Petrosa 102 a Campiano.

Tutte le otto imprese lo prepareranno secondo il disciplinare approvato dal Comune, in particolare dalla commissione partita dalla proposta di Deco industrie in collaborazione con il sindacato dei panificatori e che si è avvalsa della collaborazione di Slow Food – condotta di Ravenna. Le prime notizie del biscotto tipico risalgono al Cinquecento, con la produzione nei forni locali e a seguire nei conventi; il biscotto era particolarmente apprezzato in occasione di cerimonie e ricorrenze, addirittura considerato di buon auspicio per le coppie di sposi. Una ricetta antica fatta di ingredienti semplici e genuini: farina, zucchero, uova.

L’istituzione della De.C.O e il regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agroalimentari e artigianali tradizionali locali sono stati approvati all’unanimità dal consiglio comunale a febbraio, con l’obiettivo di valorizzare i prodotti tipici locali e affermare, attraverso questi, l’identità del territorio. Per ulteriori informazioni su come candidare un prodotto all’ottenimento della De.C.O. e sui requisiti necessari si può consultare la pagina https://bit.ly/deco-ra

Alla presentazione, condotta da Laura Giorgi giornalista del Corriere di Romagna e ideatrice e curatrice dell’inserto : “Cibo”, erano presenti Silvia Di Nardo che ha presieduto la Commissione Comunale che ha redatto il disciplinare dello Zucarén, il presidente del Sindacato dei Panificatori Artigiani di Confcommercio Ravenna, Giuseppe Verlicchi, che ha testimoniato l’interesse dei panificatori per la produzione artigianale degli Zucarén.

“L’istituzione del regolamento De.C.O. è frutto di un lavoro congiunto tra l’Amministrazione e tutte le associazioni di categoria – affermano gli assessori a Commercio e artigianato, Annagiulia Randi, e al Turismo Giacomo Costantini – e rappresenta uno strumento a sostegno delle imprese volto alla valorizzazione della nostra tradizione culturale, del nostro patrimonio agroalimentare e artigianale. Un veicolo di promozione di Ravenna attraverso le sue eccellenze. Oggi presentiamo alla città il primo prodotto a marchio De.C.O. e auspichiamo che anche altre realtà produttive e artigianali del nostro territorio siano interessate a promuovere prodotti tipici ravennati e ad accedere a questo importante riconoscimento”.