Zona Arancione, Pompignoli chiede revoca ultima ordinanza regionale

0
216
pompignoli

(Sesto Potere) – Bologna, 14 novembre. “Arrivati a questo punto, dopo le presunte misure adottate dal Ministro Speranza (il riferimento è all’inserimento dell’Emilia-Romagna in zona arancione, ndr), l’ultima ordinanza regionale del presidente Bonaccini non solo perde di significato, ma ci penalizza due volte. La situazione per i nostri territori è disastrosa perché alle limitazioni dovute dalla zona arancione si sommano quelle stabilite dal governatore emiliano-romagnolo. Gli forzi di queste settimane, il rallentamento, seppur minimo, nel numero dei contagi e il rispetto pressoché assoluto e omogeneo dei protocolli di sicurezza anti-covid non sono bastati a evitare il peggio. Pur nella consapevolezza che Bonaccini, al quale rivolgo un sincero e profondo augurio di pronta guarigione, sta attraversando un momento difficile aggravato dalla condizione di isolamento domiciliare, l’appello che gli rivolgo è di imporsi nel suo ruolo di presidente all’interno della Conferenza Stato – Regioni e, a queste condizioni, di valutare la revoca della sua ultima ordinanza.”: a dirlo in una nota è Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega e Presidente della Commissione regionale Bilancio e Affari Istituzionali.