(Sesto Potere) – Zola Predosa (Bo) – 6 dicembre 2021 – Si è concluso a Ponte Ronca, frazione di Zola Predosa, l’intervento di manutenzione nel tratto di attraversamento in paese del torrente Ghironda. Si tratta di lavori realizzati con le risorse stanziate per il servizio di piena in questo torrente, per un costo complessivo di 3mila euro, e svolti dall’impresa “Montana Valle del Lamone” di Brisighella.  

Ponte Ronca (BO), manutenzione arborea sul torrente_ prima

L’intervento di Ponte Ronca, seppur semplice per sua natura, si è reso necessario realizzarlo per dare continuità al programma di messa in sicurezza idraulica della piccola frazione zolese, in piena condivisione con le istituzioni locali e per permettere al Consorzio della Bonifica Renana, con la quale la Regione Emilia-Romagna ha stipulato un accordo quinquennale, di includere fra le attività di manutenzione ordinaria del torrente Ghironda, anche il tratto interno all’abitato di Ponte Ronca. Nelle condizioni attuali, anche a causa della difficoltà di accesso dovute alla vicinanza delle abitazioni e loro pertinenze, il Consorzio non era in grado di svolgere tale attività come “ordinaria”. 

Si è quindi operato con il taglio raso della vegetazione erbacea e arborea per una lunghezza di asta fluviale di circa 350 metri, dall’inizio del tratto tombato poco a valle del ponte di via Leonardo da Vinci fino alla fine del tratto intercluso dall’abitato. 

L’attuale intervento di Ponte Ronca segue quello di rimozione dei detriti accumulati all’interno del tratto tombato del torrente Ghironda (circa 200 metri, fra via Risorgimento e la ferrovia Bologna-Vignola), eseguito nel 2020 con la spesa di 50.000 euro, ed è volto ad ottimizzare la situazione di fatto in attesa della realizzazione dell’intervento strutturale di realizzazione della cassa di espansione di Ponte Ronca. Il progetto di cassa di espansione, ad oggi, ha superato la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale e al momento sono in corso le attività connesse con la necessaria procedura di esproprio. 

Ponte Ronca (BO), manutenzione arborea sul torrente_ dopo

Ai fini del miglioramento della sicurezza idraulica di Ponte Ronca, vale la pena ricordare gli interventi già svolti sul rio Minganti, che fu origine di una grave alluvione di Ponte Ronca nel 2008. A partire da quell’anno si sono svolti una serie di interventi, anche in sinergia con altri Enti e con privati, coordinati da un unico studio idraulico realizzato dall’allora Servizio Tecnico di Bacino Reno e regolato sulla portata duecentennale.

Tra i vari interventi ricordiamo: allargamento del rio nel tratto a monte dell’abitato, rimozione di tombamenti insufficienti; innalzamento di muri di sponda nel tratto di rio adiacente all’abitato, sovralzo e allargamento dell’attraversamento ferroviario della linea Bologna-Vignola, sostituzione del tratto intubato sotto il piazzale della REDI e dell’attraversamento di via Giotto da diametro 1.2 m ad uno scatolare di sezione 3 x 2 metri.  

La somma del valore degli interventi eseguiti a seguito di tale evento si può stimare in circa 1 milione di euro.