Zambianchi (CdC della Romagna): Ci sarà un “prima” e un “dopo” nelle vite di ciascuno di noi”

0
120
zambianchi

(Sesto Potere) – Forlì – 4 aprile 2020 – Il presidente della Camera di Commercio della Romagna / Forlì-Cesena e Rimini, Alberto Zambianchi, commenta con una nota il rapporto sull’andamento dell’ economia nelle due province nel 2019.

zambianchi

“Siamo di fronte a situazione straordinaria e “storica”, che segnerà un “prima” e un “dopo” nelle vite di ciascuno di noi. Dovremo tutti fare i conti con questa situazione di incertezza, imprevista e improvvisa, che ci obbligherà a sostanziosi cambiamenti. – dichiara Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di commercio della Romagna –. Alla fine del 2019, i dati ci raccontavano di un’economia territoriale che, nonostante il rallentamento generale rilevato – a partire dal contesto esterno – dava dimostrazione di buona resilienza nel sistema produttivo. Una caratteristica questa che ci contraddistingue e sulla quale sappiamo di poter contare, anche ora che stiamo mettendo in campo le misure per affrontare lo shock dell’attuale emergenza e nel progettare la ripartenza”.

“Davanti a noi, però, si prefigura una recessione profonda e pervasiva, in cui il nostro Paese, con un’economia nella quale hanno una forte incidenza settori come i servizi e il turismo, caratterizzati da piccole e medie imprese e un debito pubblico già elevato, corre il rischio di risultare fragile. Tra l’altro, di fronte a questa recessione, che si manifesta con modalità inedite e tempi di soluzione incerti, anche i consueti modelli previsionali perdono significatività. Dobbiamo, però, rifiutarci di accettare che sia la paura a connotare la nostra agenda che, invece, deve essere dettata dalla nostra visione strategica e dalla nostra capacità di contemperare prudenza e coraggio. Il “dopo” emergenza Covid-19, cioè, deve essere affrontato già oggi, dando valore strategico anche a questo tempo di apparente sospensione in cui siamo costretti”: affema Alberto Zambianchi.

“È necessario, perciò, imparare/incrementare la capacità di mixare competenze specialistiche, con altre di elaborazione della complessità e, in particolare, dobbiamo consolidare il valore della relazione, del confronto e del lavoro in sinergia. La Camera di commercio, in questa situazione, è stata in grado, innanzitutto di riconfigurare sé stessa come organizzazione capace di agire con efficacia, anche nell’emergenza, nel servizio prioritario alle imprese, ma anche come “cabina di regia” che, insieme alle Associazioni di Categoria, lavora per dare risposte immediate e concrete e per continuare a realizzare quella realtà di crescita e coesione che il nostro Sistema territoriale merita.”: conclude il Presidente della Camera di commercio della Romagna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here