Vis Mobility Santa Sofia, il ministero risponde a Di Maio (Italia Viva)

0
318

(Sesto Potere) – Santa Sofia – 27 dicembre 2019 – Tiene banco la situazione della Vis Mobility  di Santa Sofia e il braccio di ferro sul recupero degli stipendi degli ultimi mesi non pagati dall’azienda ma dovuti ai lavoratori.

Le organizzazioni sindacali Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm Uil annunciano che tra le prossime mosse in atto a tutela dei lavoratori c’è anche la predisposizione di un’istanza di fallimento contro la ditta specializzata nella segnaletica stradale.

Tutte le forze politiche del Consiglio Comunale di Santa Sofia, a fine novembre, hanno espresso all’unanimità la propria “vicinanza a tutti i lavoratori e alle loro famiglie, colpite da questo momento di difficoltà”.

marco di maio

Il sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi si tiene aggiornato sulla situazione ed ha interessato del caso anche la Provincia di Forlì-Cesena.

E da parte sua il deputato forlivese di Italia Viva, Marco Di Maio, aveva presentato un’ interrogazione al Ministero dello Sviluppo economico , che ha risposto.

“Nella mia interrogazione – ricorda Marco Di Maio – intendevo sollecitare il Governo ad interessarsi al tema, per quanto di sua competenza. La risposta del MiSe, resa possibili in tempi celeri dalla scelta dal mio gruppo di presentare il quesito come ‘question time’ cioè interrogazione a risposta urgente, ha manifestato l’intenzione del ministero di intervenire ‘per quanto di competenza e ove venga richiesto’. Anche per supportare gli enti territoriali e chi si sta battendo per dare una prospettiva ai lavoratori e alle famiglie interessate (una cinquantina). Un segnale di disponibilità importante che fa seguito all’impegno che la Prefettura, come ufficio territoriale del governo, sta mettendo su questa vicenda”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here