(Sesto Potere) – Bologna – 19 gennaio 2023 – Si terrà a Bologna martedì 24 gennaio, a partire dalle ore 15.00, presso la Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, l’incontro gratuito e aperto al pubblico organizzato dal Comitato Regionale dei Consigli Notarili dell’Emilia-Romagna insieme al Consiglio Notarile di Bologna e promosso dal Consiglio Nazionale del Notariato in collaborazione con Banca d’Italia, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna, dedicato alla formazione giuridico – finanziaria delle donne, intesa come strumento di prevenzione della violenza economica. 

Un’occasione preziosa, oltre che per conoscere il vademecum realizzato dal Notariato insieme a Banca d’Italia, anche per inquadrare i dati del fenomeno, che saranno forniti dai rappresentati delle varie istituzioni partecipanti: oltre a Regione e Comune, anche Tribunale, Azienda USL, INPS, Università e, naturalmente, le associazioni di tutela delle donne maltrattate.

Dopo la presentazione della Presidente del Comitato regionale dei Consigli Notarili dell’Emilia-Romagna Valentina Rubertelli, (nella foto in alto), a portare i saluti iniziali saranno il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Sindaco di Bologna Matteo Lepore, il Presidente del Consiglio Notarile di Bologna Alberto Valeriani, il Direttore della sede di Bologna di Banca d’Italia Pietro Raffa.

A tracciare un bilancio del progetto saranno il Capo del Dipartimento di Tutela della Clientela ed Educazione finanziaria di Banca d’Italia Magda Bianco e il Consigliere Nazionale del Notariato con delega alle Pari Opportunità Alessandra Mascellaro, mentre il vademecum sarà illustrato dal notaio Rita Merone insieme al referente di Banca d’Italia per l’educazione finanziaria dell’Emilia-Romagna Carlo Guiatti. All’evento sono stati inoltre invitati la Ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità Eugenia Maria Roccella e il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano.

L’incontro si articolerà in diversi momenti: innanzitutto si porranno a confronto le esperienze di istituzioni e associazioni. Per le prime, interverranno l’Assessora regionale alle Pari Opportunità Barbara Lori, il Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Bologna Lucia Russo, il Direttore Generale dell’Azienda USL di Bologna Paolo Bordon Maria Caterina Manca, Responsabile Programma Violenza e Medicina di Genere Azienda USL di Bologna e Presidente del Consiglio Comunale.

A illustrare i punti di vista, le prospettive e le criticità dell’operato delle associazioni saranno invece la Presidente del Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia-Romagna Cristina MagnaniAnna Maria Roda, pedagogista presso l’associazione ‘Bimbo Tu’, Francesca Bisulli Dirigente UOC Clinica Neurologica del IRCCS – Istituto di Scienze Neurologiche di Bologna, la Presidente del Centro antiviolenza “S.O.S. donna o.d.v.” di Bologna Gianna Nuvòli, la Presidente del Centro antiviolenza “Linea Rosa o.d.v.” di Ravenna Alessandra Bagnara Aurora Barbari, referente del CUAV (Centro per Uomini Autori di Violenza) di Rimini.

A moderare gli interventi Flavia Fiocchi, Consigliere Nazionale del Notariato per l’Emilia-Romagna.

Seguiranno alcuni interventi per allargare il tema al contesto extra regionale e internazionale, con la partecipazione di Farian Sabahi, scrittrice, ricercatrice senior in Storia Contemporanea presso Università dell’Insubria ed esperta di Iran, le giornaliste e scrittrici Carmen Lasorella Federica Bosco, il Professore Ordinario Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università di Bologna Giovanni Giorgini e il giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’ Alessandro Galimberti.

A concludere i lavori sarà infine la Professoressa Ordinaria di Scienza Politica e di Rituali della Legalità dell’Università di Bologna Daniela Piana.