Violenza di genere, Ferrara: stand polizia al Centro commerciale il ‘Castello’

0
277

(Sesto Potere) – Ferrara – 25 novembre 2020 – “La violenza di genere è un crimine odioso che trova il proprio humus nella discriminazione, nella negazione della ragione e del rispetto. Una problematica di civiltà che, prima ancora di un’azione di polizia, richiede una crescita culturale. E’ una tematica complessa che rimanda ad un impegno corale. Gli esperti parlano di approccio olistico, capace di coinvolgere tutti gli attori sociali, dalle Istituzioni, alla scuola, alla famiglia”: con queste parole del Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, si apre la pubblicazione realizzata dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre.

questore di ferrara

A Ferrara è stato allestito il gazebo della Polizia di Stato all’interno della galleria del Centro commerciale il “Castello“. L’iniziativa voluta dal Questore, Cesare Capocasa, nasce al fine di sensibilizzare e informare la cittadinanza, sul tema della violenza di genere. All’interno del gazebo, le donne e gli uomini della Polizia di Stato, che nella circostanza hanno distribuito a tutte le donne opuscoli informativi relativi al progetto ideato e promosso, dalla Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, “… Questo non è amore ”, e illustrato il servizio pubblico del 1522, un numero gratuito e attivo 24 h su 24 che accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

E’ stato ricordato, infine, che dallo scorso lockdown la App YouPol, scaricata negli anni da tantissimi cittadini sui propri smartphone, è stata estesa alle segnalazioni di violenza domestica. Ideata per contrastare bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole, l’App è caratterizzata dalla possibilità di trasmettere in tempo reale messaggi ed immagini agli operatori della Polizia di Stato.

Le segnalazioni sono automaticamente geo-referenziate, ma è possibile per l’utente modificare il luogo dove sono avvenuti i fatti e chiamare direttamente il NUE 112 e/o il 113. Tutte le segnalazioni vengono ricevute dalla Sala Operativa della Questura competente per territorio. Per chi non vuole registrarsi fornendo i propri dati, è prevista la possibilità di segnalare in forma anonima.


provincia di Ferrara

Gennaio – Settembre 2019

Gennaio – Settembre 2020
Descrizione reato

Femminicidi0100
Atti persecutori7568
Maltrattamenti in famiglia8598
Violenze sessuali2611

La Polizia di Stato è sempre più preparata sulle tematiche, si è dotata di luoghi idonei dove accogliere la vittima, si è aggiornata sui moduli operativi e di primo contatto. Il ruolo decisivo ora spetta alla comunità: tanto più una donna si sentirà protetta nel contesto in cui vive tanto più capirà che uno schiaffo ricevuto non è solo uno schiaffo, che la denuncia non sarà un atto di cui vergognarsi, ma la giusta soluzione a un percorso di violenza subita.

Il Questore di Ferrara , Cesare Capocasa, ha commentato: “Siamo consapevoli che queste battaglie sono complesse. Il percorso è lungo e problematico, ma se lo percorriamo insieme a tutti i soggetti istituzionali, ai centri antiviolenza, al mondo accademico e delle associazioni, ai media, con la stessa intensità, con lo stesso impegno, con lo stesso coinvolgimento emotivo, l’eliminazione della violenza contro le donne passerà da ambizioso progetto a una realtà concreta”.