Villa Torlonia, serata libri sui “processi” alla Rivoluzione russa ed ai Vitelloni

0
157

(Sesto Potere) – San Mauro Pascoli – 19 agosto 2021 – Passare da uno degli eventi che hanno segnato la storia dell’umanità, come la Rivoluzione Russa, a uno dei temi più “leggeri” che si possa immaginare, come i Vitelloni, può avvenire solo in un’aula di tribunale. Non quello delle corti togate e dei manuali di diritto, bensì in un tribunale della storia che da 21 anni tiene banco nelle calde estati in Riviera.

Sono i Processi del 10 agosto allestiti da Sammauroindustria a Villa Torlonia a San Mauro Pascoli. Momenti di confronto tra personaggi di primo piano del panorama intellettuale italiano, che uniscono la rigorosità della trattazione alle leggi dello spettacolo, senza mai cadere nella banalità.

L’ultima testimonianza è avvenuta il 10 agosto scorso con il Partito comunista italiano fino alla sbarra e assolto a larga maggioranza dal voto popolare.

Nato da un’idea di Miro Gori, direttore di Sammauroindustria, i Processi dalle aule di tribunale sono diventati anche dei volumi che raccolgono gli atti di quanto emerso nel corso del dibattimento.

Gli ultimi due a essere pubblicati sono “Processo alla Rivoluzione russa” e “Processo a Vitelloni”, entrambi editi da Ponte Vecchio e curati da Gianfranco Miro Gori.

I due volumi saranno presentati in anteprima in una speciale serata a Villa Torlonia a San Mauro Pascoli domenica 22 agosto alle ore 21. “Tra rivoluzione russa e i vitelloni”, questo il titolo dell’evento che metterà in dialogo l’attore Roberto Mercadini insieme a Miro Gori. Ai partecipanti sarà consegnata gratuitamente copia dei volumi fino ad esaurimento copie.

I due libri. “Processo alla Rivoluzione Russa”, edito nel 2018, nelle 96 pagine del volume ospita gli interventi dei partecipanti alla serata svoltasi nel 2017 alla Torre pascoliana: Luciano Canfora e Diego Fusaro che guidarono la difesa, Marcello Flores e Maurizio Ridolfi all’accusa.

“Processo ai Vitelloni”, edito nel 2021, nelle 64 pagine ospita i testi dei partecipanti all’evento, Gianfranco Angelucci (difesa) e Daniela Preziosi (accusa), con anche interventi di Miro Gori e Daniele Gasperini, presidente di Sammauroindustria.

Il Processo del 10 agosto. Promosso da Sammauroindustria, il Processo è nato nel 2001 dall’idea di riaprire il caso sull’omicidio del padre del Poeta, Ruggero Pascoli, assassinato in un agguato il 10 agosto del 1867. Da quella prima intuizione si sono susseguiti, il 10 agosto di ogni anno, altri Processi su personaggi che hanno fatto la storia della Romagna (e non solo): il Passatore di Romagna (2002), La cucina romagnola (2003), Romagna di Mussolini (2004), Mazzini (2005), Secondo Casadei (2006), Garibaldi (2007), Togliatti (2008), Badoglio (2009), il Romagnolo (2010), Cavour (2011), Processo d’Appello Pascoli (2012), Rubicone (2013), Pellegrino Artusi (2014), Il ’68 (2015), Giulio Cesare (2016), Rivoluzione Russa (2017), Romagna delle 5 Marce su Roma (2018), Machiavelli (2019), I Vitelloni (2020), Partito comunista italiano (2021).