Villa Pineta, si vaccinano operatori sanitari e pazienti della CRA

0
118
Dott. Gianfranco Beghi

(Sesto Potere) –  Pavullo nel Frignano (Mo) – 10 gennaio 2021 – Somministrata la prima dose di vaccini Pfizer a Villa PinetaSanto Stefano Riabilitazione. Coinvolti in prima battuta gli operatori sociosanitari e i pazienti della CRA, per un totale di 82 persone vaccinate. Numerosa l’adesione alla vaccinazione che ieri mattina si è svolta, nella prima fase, nell’auditorium della clinica di Pavullo “ridisegnato” per l’occasione con percorsi e aree per una gestione efficace delle operazioni, senza intoppi.

Soddisfatti il direttore Sanitario dott. Agostino Mancuso e il direttore di Struttura nonché responsabile dell’Unità Operativa di Pneumologia dott. Gianfranco Beghi, entrambi da poco a Villa Pineta.

“Non ci sono state avversità nè effetti collaterali nel breve periodo sia negli operatori sia nei pazienti della CRA che hanno ricevuto il vaccino, per la maggior parte in carrozzina e accompagnati – dichiara la Direzione di Villa Pineta -. Tutto si è svolto nel rispetto del distanziamento nell’auditorium, diviso in percorsi e settori che hanno ospitato le diverse operazioni: anamnesi, preparazione del vaccino, vaccinazione, osservazione del paziente post vaccino. Predisposta anche l’area di Primo Soccorso, con la presenza di un infermiere dedicato all’osservazione dei vaccinati”.

Per il coordinamento di tutte le operazioni avvenute in sicurezza, la Direzione ringrazia Carlo Serantoni direttore del Distretto di Pavullo, Sonia Marrocchino coordinatrice infermieristica dell’area fragili di Pavullo, Antonella Bardani responsabile area fragili Distretto di Pavullo e tutto il gruppo dell’USCA.

Grande lavoro anche da parte degli operatori di Villa Pineta: medici, infermieri, OSS e amministrativi hanno permesso la realizzazione di questa prima fase della vaccinazione, mentre il secondo richiamo è in programma il 28 gennaio, sempre nell’auditorium di Gaiato. Questi i numeri ad oggi della CRA: ospiti vaccinati sono 37 su un totale di 44 (84%); operatori sociosanitari 45 su un totale di 59 (76%).

La restante parte di ospiti e operatori che ad oggi non hanno ricevuto la prima dose del vaccino, in quanto avrebbero contratto il virus nel periodo compreso tra il 1° ottobre ed il 31 dicembre, riceverà il vaccino più avanti come da indicazioni del Distretto di Pavullo. Per gli operatori dell’ospedale privato accreditato Villa Pineta il vaccino viene invece eseguito all’ospedale di Baggiovara. Si sta procedendo a scaglioni e al momento la percentuale degli operatori sanitari vaccinati è al 40%.

La prima giornata dei vaccini a Villa Pineta è stata preceduta da un paio di incontri con gli operatori per spiegare l’importanza del vaccino, per dare informazione a carattere medico, epidemiologico e di sanità generale. Gli incontri sono stati tenuti dal direttore dell’Unità di Pneumologia dott. Beghi insieme al dott. Mancuso.

Grazie a queste riunioni gli operatori hanno potuto avere le risposte ai loro dubbi e alle domande riguardo al vaccino e tutto quello che riguarda l’immunizzazione, le prospettive e gli effetti collaterali.

È fondamentale vaccinarsi – conclude il dott. Mancuso – soprattutto in una struttura come Villa Pineta i cui ospiti fragili se contagiati dal virus possono incorrere in patologie e conseguenze ben più gravi. Vaccinarsi è un atto che tutela se stessi e gli altri, è un gesto di responsabilità”.