Vigili del fuoco Emilia-Romagna in Calabria contro incendi boschivi

0
208

(Sesto Potere) – Roma – 12 agosto 2021 – Il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, prefetto Laura Lega, ed il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco,  ing. Guido Parisi, nel pomeriggio del 10 agosto, hanno raggiunto la sede del Centro Polifunzionale di Lamezia Terme dei Vigili del Fuoco, dove ha avuto luogo un incontro operativo con il direttore regionale dei vigili del fuoco della Calabria Ing. Maurizio Lucia e con i comandanti provinciali della regione, alla presenza delle Rappresentanze del personale.

E’ stato fatto il punto della situazione e, quindi, sono state disaminate in maniera approfondita le criticità derivanti dalla situazione emergenziale in essere che da giorni interessa la nostra regione.

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, in ragione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 agosto 2021, con il quale è stata disposta la mobilitazione straordinaria del servizio nazionale di protezione civile a supporto della regione Calabria, ha fortemente potenziato il dispositivo Vigili del Fuoco regionale con l’invio di sezioni operative in assetto AIB provenienti dal Piemonte, dalla Lombardia, dal Veneto, dal Friuli Venezia Giulia e dalla Emilia Romagna.

Tali Sezioni Operative si aggiungono al dispositivo Vigili del fuoco in forza in regione, schierato dai vari Comandi provinciali con il massimo potenziale operativo ed alle squadre Vigili del fuoco già schierate in forza della convenzione stipulata con la regione Calabria e Calabria verde (ulteriori n. 13 squadre oltre ad unità operanti nelle sale operative ed al servizio dei Direttori delle Operazioni di Spegnimento).

E’ stato inoltre sottolineato lo straordinario impegno di mezzi aerei che l’Esecutivo ha previsto a supporto delle squadre antincendio operanti da terra.

Nella riunione è emersa la straordinaria criticità in essere ma anche l’apprezzabile spirito di sacrificio di tutto il personale Vigili del Fuoco impegnato ormai da più e più giorni in condizioni spesso estreme.

E’ stato sottolineato il proficuo rapporto istituzionale sussistente con la regione Calabria che si auspica possa essere ulteriormente intensificato per il futuro anche avviando ulteriori attività congiunte quali quelle di contribuire alla qualificazione professionale del personale volontario di protezione civile operante nella regione.