Viaggio a Bruxelles di delegazione Confcoop Forlì-Cesena

0
92

(Sesto Potere) – Forlì – 19 ottobre 2019 – Nei giorni scorsi una delegazione di Confcooperative Forlì Cesena è volata a Bruxelles, precisamente presso l’Ufficio dell’organizzazione (il cui responsabile è Leonardo Pofferi) all’interno dell’Unione Europea. Si è trattato di un viaggio con una finalità ben precisa, ovvero quella di avviare la possibilità di reti e relazioni anche dai territori provinciali verso l’Europa e i Paesi comunitari, utilizzando, comunque, i canali regionali e nazionali che la stessa organizzazione mette a disposizione.

“Il processo di innovazione da noi intrapreso da qualche anno e concretizzatosi con il progetto Cuore di Romagna – spiega Mirco Coriaci, direttore di Confcooperative Forlì-Cesena – non può non comprendere anche una dimensione europea: credo sia necessario, non solo aprire canali per dirottare sul nostro territorio finanziamenti comunitari (pur vitali per l’economia di casa nostra), quanto piuttosto allacciare rapporti per lo scambio di buone prassi operative nell’ambito della cooperazione.

Fra l’altro le risorse per questo tipo di esperienze ci sono, ne è un esempio virtuoso l’attività di diverse nostre  cooperative, fra cui certamente la Kara Bobowski di Modigliana, che dal 1997 promuove iniziative e progetti nell’ambito dei principali Programmi Europei rivolti prevalentemente all’universo giovanile. La cultura dello scambio delle esperienze, a mio modo di vedere, è da intendere in una duplice direzione: confrontarsi con realtà di altri Paesi può arricchire e migliorare il nostro modo di operare e, nello stesso tempo, valorizzare alcune eccellenze, ben presenti a casa nostra, in altri contesti territoriali”.

La delegazione di Confcooperative Forlì-Cesena era composta dal presidente Mauro Neri, da alcuni membri del Consiglio di Presidenza (Mauro Marconi, Mauro Fabbretti, Giulia Fellini e Andrea Bassi), dallo stesso Mirco Coriaci, dai revisori dei conti Nicola Baccarini e Antonio Prati e da alcuni funzionari (Simone Ferro, Riccardo Nascè, Luca Bartoletti, Barbara Zanetti e Francesco Strocchi).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here