(Sesto Potere) – Bologna – 2 gennaio 2023 – Si è concluso positivamente l’iter di consegna dei lavori relativi alle opere P.R.E.V.A.M. (Progetto di Restauro E Valorizzazione Ambientale) – connesso alla Variante di Valico, da realizzare nei territori dei comuni di San Benedetto Val di Sambro e Castiglione dei Pepoli. A partire dal mese di gennaio Autostrade per l’Italia avvierà infatti le attività propedeutiche per il programma di interventi, del valore complessivo di circa 28 milioni di euro, progettato di concerto con le istituzioni locali per contribuire al miglioramento della viabilità cittadina e dell’assetto paesaggistico del territorio.

Nel comune di Castiglione dei Pepoli, il progetto prevede la realizzazione della nuova strada che collegherà la stazione di Badia alla località di Sparvo, aprendo così la possibilità di avere future nuove aree produttive adiacenti al casello e la riqualificazione del borgo di Badia, la sistemazione di un movimento franoso, oltre alla realizzazione di opere di arredo urbano sempre a Badia. A partire dal mese di gennaio, inoltre, nello stesso territorio saranno avviate ulteriori opere previste nell’ambito del progetto Prevam, del valore di circa 2,7 milioni di euro. Tra queste, la realizzazione di nuovi percorsi pedonali, il miglioramento di alcune viabilità cittadine, come l’accesso all’area artigianale di Roncobilaccio, e la riqualifica della barriere di sicurezza di tre ponti storici.

Nel territorio di San Benedetto Val di Sambro si apriranno cantieri per il miglioramento della viabilità urbana in alcuni tratti delle SP 60 e SP 61 a Piano del Voglio, per la realizzazione di due nuove viabilità, per la sistemazione di due movimenti franosi e la realizzazione di due nuove aree urbane nella frazione di Montefredente.

Sono inoltre previsti lavori per la riconversione in percorsi pedonali di strade ed aree di cantiere utilizzate per la realizzazione della Variante di Valico e nuove opere di drenaggio per la messa in sicurezza del territorio. Le opere saranno avviate nei primi mesi del 2023 per una durata complessiva di circa due anni.

 “Una buona notizia per due Comuni importanti del nostro Appennino. Questi lavori, attesi da tempo, potranno portare benefici sia allo sviluppo delle imprese, sia alla viabilità cittadina in termini di sicurezza e fluidità del traffico veicolare. Ancora una volta il buon lavoro di squadra con i Comuni e Autostrade, che ringrazio, ha prodotto un ottimo risultato. A dimostrazione che lavorare insieme e condividere i progetti col territorio sono le chiavi giuste per trovare soluzioni in grado di migliorare la qualità di vita dei cittadini e rendere la montagna sempre più attrattiva”, ha dichiarato Andrea Corsini, Assessore regionale Infrastrutture, Trasporti e Mobilità.

 “Quello dell’avvio dei lavori è un risultato molto importante per i nostri comuni, al quale sia io che Fabbri abbiamo dedicato praticamente due mandati amministrativi. Quando ci siamo insediati nel 2014 purtroppo i procedimenti erano decaduti e con essi si era definitivamente arrestato l’iter realizzativo. La riconosciuta importanza di queste opere ci ha spinto ancor di più a lavorare non solo per far ripartire l’intero iter autorizzativo, ma per portarlo a compimento, seguendolo con impegno in tutte le sue fasi, ed ora siamo molto contenti e soddisfatti dell’inizio dei lavori, anche perché si tratta di opere fondamentali e strategiche per il territorio sia in termini di sviluppo, sia di prevenzione al dissesto idrogeologico”, è quanto dichiarato da Alessandro Santoni, Sindaco di San Benedetto Val di Sambro.

 “Il territorio aspettava questo momento da tantissimi anni. Questi sono i primi lavori PREVAM che partono in tutto l’asse legato alla realizzazione della Variante di Valico; è stato un iter lunghissimo e molto complesso, ma non nascondo la soddisfazione per essere riusciti ad arrivare fino a qui. Io e Santoni in questi anni abbiamo lavorato gomito a gomito, attraversando momenti difficili e facendo la spola fra Ministero e Regione. L’importanza della posta in gioco e la necessità di dare risposte ai cittadini, soprattutto quelli che hanno subito più disagi durante la realizzazione della Variante, ci ha spinto in tutti questi anni e adesso possiamo dire che ne è valsa la pena. I lavori che partiranno miglioreranno la qualità urbana e ambientale di buona parte del nostro territorio e, grazie alla realizzazione di nuove strade, si potranno aprire opportunità dal punto di vista degli insediamenti produttivi. L’avvio lavori è un primo passo, ma sappiamo che ci sarà ancora tanto da lavorare e monitorare: lo faremo con la stessa determinazione ed efficacia che ci ha portato fino a qui”, ha detto Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglione dei Pepoli.

partono i lavori PREVAM a Castiglione e a San Benedetto “Siamo contenti di poter finalmente dare il via a questo programma di interventi che potrà portare benefici tangibili ai cittadini e al territorio, lo stesso che ospita la rete che siamo impegnati ad ammodernare e potenziare per offrire sempre una migliore esperienza di viaggio agli utenti che percorrono quotidianamente le nostre autostrade. Voglio ringraziare le Istituzioni del territorio che ci hanno supportato nel portare a termine il complesso iter di questi progetti, creando una filiera virtuosa che con l’avvio delle opere potrà generare valore per i Comuni coinvolti“, ha dichiarato Luca Fontana, Direttore Nuove Opere di Autostrade per l’Italia