“Vaccini da feti abortiti”: reazioni all’omelia choc di don Pasolini

0
297

(Sesto Potere) – Cesena – 24 marzo 2021 – In merito all’omelia pronunciata domenica scorsa dal sacerdote diocesano don Paolo Pasolini, parroco di San Rocco, San Paolo e Santa Maria della Speranza, nella foto in alto tratta da Facebook/SanRocco.Cesena , che avrebbe parlato – come riportato da diverse notizie stampa con conseguenti polemiche sui social – di “sperimentazione di vaccini con l’utilizzo di parti organiche di feti vivi abortiti” ,

la Diocesi di Cesena-Sarsina tiene a precisare con una nota ufficiale che: “si tratta di opinioni personali dette nel contesto di un commento più articolato sulla morte e sulle paure del morire. Sulla vicenda vaccini la posizione della Diocesi è quella espressa a più riprese dal magistero e dall’esempio di papa Francesco, dalle note di Congregazioni vaticane e dalla Conferenza episcopale italiana rilanciate più volte dai diversi strumenti della comunicazione sociale della Diocesi stessa”.

 Il deputato romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio, capogruppo alla Camera in Commissione Affari costituzionali alla Camera, ha commentato: “Bene che la Diocesi di Cesena-Sarsina abbia pubblicamente ribadito di sostenere la campagna vaccinale, con parole chiare di speranza che tutti i cittadini e i fedeli la accolgano senza indugi. Il fatto che si mettano a disposizione, in caso di necessità, le strutture della Diocesi da inserire in supporto al piano vaccinale va nella giusta direzione di collaborazione e responsabilità da parte di tutti. Speriamo che queste dichiarazioni mettano definitivamente la parola fine alle assurdità girate nei giorni scorsi”.

Sul caso sono intervenuti anche il Pd di Cesena ed i Giovani Democratici di Cesena che su Twitter scrivono: Sui vaccini stiamo dalla parte della scienza e del PD di Cesena. Dobbiamo difendere la scienza, farle scudo a fronte di teorie oscurantiste che mettono a repentaglio la vita facendo leva sulla paura, sulla diffidenza nei confronti del sapere”.