Emilia-Romagna: 1°exit poll: avanti Bonaccini, crollo M5S

0
47

(Sesto Potere) – Bologna – 26 gennaio 2020 – Urne chiuse. Alle 23 ha votato in Emilia-Romagna il 66,07% degli aventi diritto (36,59 % 5 anni fa). In Calabria s’è recato alle urne il 40,47% (41,43 % la volta scorsa).

Sfida aperta in Emilia-Romagna, dove c’è attesa per il risultato finale.

Dopo aver votato nel suo seggio di Bologna, alle 12,15 , Lucia Borgonzoni ha commentato:

“Che bello poter votare, la piú alta espressione di democrazia: oggi credo che molti italiani ci invidino. Ho fiducia che oggi possa essere una giornata storica. Libertà è partecipazione. Conto su di voi, oggi ogni voto conta!”:

la candidata del centrodestra ha lanciato un suo personalissimo countdown , ogni ora, nella sua pagina Facebook, per invitare i simpatizzanti al voto fino all’ultimo minuto di apertura dei seggi.

Da parte sua Stefano Bonaccini ha votato alle 11 nella sua Campogalliano (Modena) e – prima del messaggio icàstico: “Oggi vinciamo noi. Oggi vince l’Emilia-Romagna” – ha lanciato un lungo commento dove il succo, il messaggio principale , al di là del richiamo ai valori ed ai principi che hanno ispirato il suo mandato, era: “Oggi si vota. È il momento della verità. Lo sforzo più importante deve essere quello di convincere amici e conoscenti ad andare a votare, perché ogni singolo voto è decisivo. Parliamo a tutti, anche a che è sfiduciato e magari non si riconosce in nessun partito. E ricordiamo agli incerti che si possono votare sia una lista, sia un candidato presidente, anche col voto disgiunto”.

Dal primo exit poll diffuso dalla Rai alle 23.01 : sarebbe in vantaggio Bonaccini con una forbice del 47-51%, poi la Borgonzoni col 44- 48% crollo del M5S con Benini , valutato al 2-5%, su di lui pesa il voto disgiunto che avrebbe favorito Bonaccini. Da verificare il voto di lista dei “grillini”, comunque in calo progressivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here