UniBo, incontro con Francesco Guccini e il Card. Zuppi per parlare di… Dio è morto

0
232

(Sesto Potere) – Bologna – 17 febbraio 2020 – Sabato 29 febbraio, alle 17.45, nell’Aula Magna di Santa Lucia (Via Castiglione, 36) a Bologna, si svolgerà l’evento “Dio è morto? Alla ricerca di qualcosa che non trovano” che, dopo i saluti del Rettore dell’Università Francesco Ubertini, vedrà gli interventi del S. E. Card. Matteo Zuppi e di Francesco Guccini, stimolati dal direttore di QN il Resto del Carlino Michele Brambilla.

Un dibattito organizzato nell’ambito del programma di eventi collaterali della mostra “NOI. Non erano solo canzonette” in scena a Palazzo Belloni a Bologna.

Nel 1965, Francesco Guccini scrive Dio è morto (se Dio muore, è per tre giorni poi risorge), una “canzonetta” che in breve assurge a specchio di un sentimento molto diffuso tra i giovani della fine degli anni Sessanta che auspicavano la “rivoluzione”.

E’ lo stesso Guccini che, a posteriori, si interroga su questa impossibilità di cambiamento formulando una sua possibile risposta: “A volte mi chiedo come Auschwitz o Dio è morto, canzoni scritte nel 1964-66, piacciano ancora così tanto e appaiano sempre attuali… Il merito però, devo dire, non è del tutto mio ma degli sponsor di queste canzoni, i razzisti e gli imbecilli che, a quanto pare, tornano periodicamente alla ribalta”.

L’evento è aperto al pubblico, con ingresso libero previa registrazione. Per soddisfare le numerose richieste, sarà possibile assistere al confronto in diretta streaming nel sito web di UniBo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here