Caso Floyd, Alemani (PD) alla Lega: Replica confusa che scade nell’offesa personale

0
112
il capogruppo Pd Soufian Hafi Alemani

(Sesto Potere) – Forlì – 30 giugno 2020 – “Una replica confusa che scade in offese personali cui non intendo rispondere”: così Soufian Hafi Alemani il capogruppo in Consiglio comunale del Partito democratico commenta la risposta del gruppo comunale della Lega sul caso Floyd andato in scena (il centrodestra che abbandona l’aula) ieri pomeriggio in aula. Nel merito “E’ interessante leggere – spiega Alemani – come per la Lega chi vuole “azzerare il dibattito” per compiacere il proprio ego e mettere a tacere opinioni altrui è chi voleva discutere un documento iscritto all’ordine del giorno da oltre due settimane e non chi ha abbandonato l’aula facendo mancare il numero legale ed impedendo la discussione”.

il capogruppo Pd Soufian Hafi Alemani

“In conferenza dei Capigruppo – continua – non vi era unanimità sulla proposta della Lega di interrompere i lavori alle ore 20 a prescindere dall’esaurimento dei lavori, né è stato richiesto di approfondire il documento rinviandone la trattazione; anzi il Capogruppo Pompignoli ha concordato con il sottoscritto che non era opportuno convocare un ulteriore Consiglio comunale per le poche e sole rimanenti mozioni ancora iscritte all’ordine del giorno”.

“Non abbiamo mai abbandonato l’aula – conclude Alemani – o posto questioni d’orario alle numerose mozioni presentate dalla Lega che hanno più volte portato il dibattito ben oltre le 20; le abbiamo sempre discusse fino in fondo e poste in votazione anche se significava trattenersi per più tempo in Consiglio comunale. Riteniamo che i cittadini ci abbiamo eletto per questo ma prendiamo atto delle diverse sensibilità in merito da parte del gruppo Lega”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here