Turismo, Riccione e Jesolo insieme per garantire un’estate di lavoro

0
681
notte rosa riccione

(Sesto Potere) – Riccione –  9 febbraio 2021 – Protocolli di sicurezza per le discoteche unico per l’Italia a partire dalla costa veneta e quella romagnola.

E’ stato questo il tema centrale del confronto telefonico avuto dal sindaco di Riccione, Renata Tosi e il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia. Tema riproposto questa mattina in una video riunione del G20 spiagge, che riunisce le principali località balneari italiane.

Jesolo

“Condivido con il collega e con gli altri sindaci di località balneari la necessità di dover predisporre al meglio i luoghi di intrattenimento in vista della prossima stagione balneare – ha detto il sindaco Tosi -. E’ impensabile protrarre all’infinito, la chiusura delle discoteche o dei locali d’intrattenimento serale a tempo indeterminato. Così come non si può affrontare un’estate con la mobilità tra regioni ancora bloccata e il coprifuoco notturno. Sono convinta che le città come Riccione e Jesolo debbano fare la loro parte in quella che sta diventando una battaglia di libertà per il lavoro. Alle discoteche chiuse, ai bar e ristoranti fermi alle 18, nessuna possibilità di spostarsi per motivi di vacanza devono avere una data di scadenza.”

“Dobbiamo poter immaginare una data in cui, con le massime misure di sicurezza, alle quali molti gestori stanno già pensando, tutte le attività possano riaprire. Ho colto con favore la telefonata del collega Zoggia perché le due coste, quella veneta e quella romagnola, possono e devono fare squadra viste le tante caratteristiche comuni. Se c’è una cosa che il Covid ha fatto capire, oltre alla necessità di un efficace ed efficiente sistema sanitario, è quella di fare squadra per il bene collettivo. E’ questo ci ha spinto come G20s anche a dare la nostra solidarietà alla montagna, altra grande penalizzata, che finalmente dal 15 potrà aprire gli impianti sciistici. Tutti insieme per la grande industria turistica italiana”: ha concluso il sindaco di Riccione, Renata Tosi.