Turismo, presentata a Londra l’offerta dell’Emilia-Romagna

0
122
londra

(Sesto Potere) – Bologna – 12 novembre 2019 – L’offerta turistica dell’Emilia Romagna è stata presentata a Londra nella prestigiosa rassegna internazionale World Travel Market (WTM). Ben 27 gli operatori turistici regionali  – assieme alle Destinazioni Turistiche Visit Emilia, Bologna&Modena, Visit Romagna – ospitati nell’ area Italia by Enit e coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna, con immagini che valorizzano i territori e i prodotti turistici regionali.

londra

In vetrina: “Parma Capitale Italiana della Cultura 2020” (con gli eventi di “Emilia 2020” che coinvolgono anche Piacenza e Reggio Emilia); le iniziative previste nel 2020-2021 per i cento anni dalla nascita del regista Federico Fellini; i duecento anni dalla nascita del padre della cucina regionale italiana Pellegrino Artusi; i 250 anni dal soggiorno a Bologna di Wolfgang Amadeus Mozart; l’avvicinarsi, nel 2021, dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

La presenza, a Londra, del presidente di Visit Romagna e Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, dell’Assessore al Turismo del Comune di Ravenna, Giacomo Costantini, e del Direttore della Destinazione Turistica “Visit Emilia”, Pierangelo Romersi, è statal’ occasione, per presentare a giornalisti del Regno Unito e blogger internazionali, il cartellone delle iniziative in calendario in Emilia Romagna nel 2020.

Per l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini la partecipazione dell’Emilia Romagna al WTM di Londra è stata  “la prima grande opportunità per mettere in vetrina, al meglio, i grandi anniversari che ci attendono nel 2020”. Secondo Corsini “possiamo vincere la sfida di aumentare ulteriormente i turisti in arrivo dal mercato delle vacanze del Regno Unito mettendo in campo quel mix unico di cultura e storia, tradizioni ed eccellenze, vacanza attiva, wellness ed enogastronomia che rendono il viaggio in Emilia Romagna un’esperienza”.

aeroporto di bologna

I dati riferiti al mercato turistico del Regno Unito da gennaio ad agosto 2019 sono buoni,   con arrivi e presenze in aumento (+4,8% e +5,6%), che si aggiungono ai positivi risultati del 2018 (+3,4% di arrivi e +3,8% di presenze). Questo al di là dell’incertezza, sui viaggi all’estero dei britannici, causata dalla Brexit.

Risultati resi possibili dai buoni collegamenti aerei dell’Emilia Romagna con il Regno Unito. Da gennaio a settembre 2019 l’Aeroporto “Marconi” di Bologna ha registrato – a fronte dei voli giornalieri e settimanali attivi – 698.576 passeggeri da e per il Regno Unito (+27,3%, rispetto allo stesso periodo 2018), mentre al “Fellini” di Rimini, grazie al volo bisettimanale stagionale (aprile-ottobre) Ryanair per Londra, sono stati 19.712 passeggeri da e per il Regno Unito (-2,67% rispetto al 2018).

A Londra erano  presenti :  Piacentini (Only4U); Parmensi (Argante Viaggi, Parma Incoming, Fidenza Village); Modenesi (Maranello Tour, Modenatur, Motorsite-La Terra dei Motori); Bolognesi (Amazing Italy Tours, Bologna Welcome DMC, Fico Eataly World, IF Imola Faenza Tourism Company, Ospitalità a Bologna Hotels de Charme-Exclusive Services), Ravennati (Consorzio Wellness Valley-Romagna Benessere, Ias Tourist, Mirabilandia, Ravenna Incoming Convention & Visitors Bureau, Terme Beach Resort-Ravenna); Forlivesi (Borgo Condé Wine Resort); Riminesi (Caravantours, Ferretti Hotels, Itermar, Malatesta Viaggi, Promhotels, Riminiterme, Travel Jet); della Repubblica di San Marino (Azimut, Prima Tour).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here