Turismo, nasce il “Circuito dei Castelli dell’Emilia-Romagna”

(Sesto Potere) – Bologna – 26 settembre 2019 – Dalla Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr) alla Fortezza di San Leo (Rm), passando per il Castello di Canossa (Re) e la Rocchetta Mattei a Grizzana Morandi (Bo). Le antiche fortezze e roccaforti vanno in rete e nasce il “Circuito dei Castelli dell’Emilia-Romagna”, innovativo strumento per la promozione e valorizzazione turistica dei vecchi manieri diffusi su tutto il territorio regionale, da Piacenza a Rimini. 

Rocca di Fontanellato

Sono più di 60 i ‘gioielli’ architettonici del passato già inseriti nel portale castelliemiliaromagna.it, progetto nato dalla collaborazione tra Regione, Apt Emilia-Romagna, le tre Destinazioni turistiche regionali (Emilia, Bologna e Modena, Romagna) e l’Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Un’innovativa piattaforma da oggi on line che mira ad includere un centinaio di strutture entro i prossimi due anni, puntando sull’intreccio tra turismo, ambiente, cultura ed enogastronomia.

Ogni castello dispone di una scheda di presentazione, con testi e immagini, per approfondire storia e leggende di ogni maniero e del territorio che lo circonda. La scheda è costantemente aggiornata dagli operatori per informare su eventi, peculiarità e attrattività della struttura. Presente

fortezza di san leo

una sezione con informazioni utili – orari, prezzi, servizi di ristoro, ecc. – e per prenotare visite e soggiorni.

Il portale, che entro un paio d’anni avrà anche una versione in inglese, è interfacciato con gli altri prodotti turistici regionali che fanno riferimenti ai parchi, alla rete dei cammini e all’enogastronomia del territorio. Spazio anche alle iniziative – mostre, degustazioni, visite guidate, laboratori per bambini – in programma il  12-13 ottobre in occasione della seconda edizione di “Oh che bel castello…”.

“Siamo orgogliosi di aver collaborato a questo progetto che debutta proprio nell’anno in cui la nostra rete di manieri e luoghi d’arte festeggia i primi 20 anni di attività. Siamo convinti che la piattaforma che abbiamo creato possa rappresentare un volano turistico forte e di qualità per tutto il territorio regionale”: commenta Orazio  Zanardi Landi, presidente Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *