(Sesto Potere) – Bologna – 16 dicembre 2022 – Bologna e Modena: ci vieni, ti fermi e poi ritorni. Perché in questi territori trovi cultura, buon cibo e un’ampia offerta di proposte per la vacanza attiva e il relax. Oltre ai percorsi della Motor Valley, della Food Valley e del Cineturismo. Insomma, un ventaglio di attività per tutte le esigenze e tutte le età.

Proprio attorno a questi punti ruota il piano di promozione turistica 2023 di Apt Servizi Emilia-Romagna condiviso con la Destinazione turistica Bologna-Modena e approvato dalla Regione che è stato presentato martedì 13 dicembre sotto le Due Torri, nella Sala degli Atti di Palazzo Re Enzo, dall’assessore regionale a Turismo e Commercio, Andrea Corsini, insieme al presidente di Territorio Turistico Bologna-Modena, Mattia Santori, la consigliera delegata al turismo di Città metropolitana Bologna, Barbara Panzacchi,  la coordinatrice e il vice presidente della Cabina di regia del Territorio Turistico Bologna-Modena, rispettivamente Annalisa Piccinelli e Gian Carlo Muzzarelli, e il direttore di Apt, Emanuele Burioni.

destinazione_modena_e_bologna

Tre le parole d’ordine generali previste dal piano: “capitalizzare” la nuova clientela che ha frequentato per la prima volta o è ritornata dopo una lunga assenza in Emilia-Romagna, “consolidare” la leadership a livello nazionale, mantenendo forte la presenza sul mercato interno domestico, e “riconquistare” e “superare” rapidamente le quote di mercato internazionale raggiunte nel 2019.

Il presidente del Territorio Turistico, Mattia Santori, snocciola la lista delle buone notizie: “Il ritorno dei turisti stranieri, che sono tornati a superare il 50% delle presenze a Bologna, la diversificazione dell’offerta, che viaggia su quattro asset trasversali – cultura, food, outdoor, sport -, il rafforzamento di alcuni segmenti, quale la Motor Valley, grazie alla fusione con Modena e al protocollo d’intesa siglati con Firenze. Oggi vediamo i frutti del lavoro degli ultimi anni, e siamo certi che una sempre più forte collaborazione con la Regione e Apt servizi ci permetterà di stare al passo di un mercato in perenne trasformazione.”

Ritorno dei turisti internazionali, allungamento della permanenza media (un +12% rispetto al 2019) e aumento del tasso di occupazione delle camere (un + 6,3% rispetto ai livelli registrati nel 2019) costituiscono il contesto da cui è maturata la progettualità per il 2023 del Territorio Turistico Bologna-Modena. 
“Si tratta di numeri che parlano chiaro – sottolinea Panzacchi – e sono relativi ad uno sviluppo diffuso del turismo, anche grazie alla grande collaborazione con istituzioni locali ed operatori dell’intero territorio; esprimo grande soddisfazione anche per le diverse iniziative, di cui si sono gettate le basi nel 2022, che ancor più vedono il superamento dei confini amministrativi, contribuendo ad una maggiore soddisfazione del turista”.

Gli assi del piano di promozione 2023
Molte le azioni in programma per raggiungere gli obiettivi a partire dalla valorizzazione delle città d’arte: dalla riconferma della campagna di comunicazione con protagonista Stefano Accorsi e il marchio “Via Emilia: experience the Italian lifestyle”, all’appuntamento B2B “Cities Emilia-Romagna”, la nuova Borsa del turismo culturale regionale.
E grande attenzione al comparto Mice – meeting, incentive, conventions, exhibitions – per promuovere le opportunità di business e favorire l’incontro tra domanda nazionale e internazionale con l’offerta regionale.

L’offerta culturale del territorio turistico Bologna-Modena sarà ancora una volta uno dei temi centrali anche delle campagne promozionali e di comunicazione indirizzate ai mercati esteri, in particolare a quelli di lungo raggio (Usa e Canada).

Il turismo ‘en plein air’ è l’altro comparto di rilievo per la promozione dei due territori, in particolare per quanto riguarda le ciclovie e i cammini (comprese le proposte di “Cammini di notte”, “I love Cammini”, “Monasteri aperti”, ecc), anche attraverso percorsi per famiglie e attività indirizzate ai media – tradizionali e digitali – e all’associazionismo bike.

destinazione_modena_e_bologna

E ancora i pezzi forti rappresentati da Motor Valley e Food Valley. Il 2023 vedrà Apt Servizi ancora impegnata nella promozione di eventi internazionali a tema motoristico dal forte impatto comunicativo e di incoming turistico: dalla quinta edizione del Motor Valley Fest al Gran Premio di Formula Uno di Imola, dagli appuntamenti per celebrare i sessant’anni di Lamborghini al Salone di Auto e Moto d’Epoca di Bologna, recentemente acquisito da Bologna Fiere.
Nel 2023 proseguirà, sia sul mercato domestico che su quello internazionale (in particolare in Usa, Canada, Argentina) l’iniziativa di valorizzazione e racconto emozionale dei 44 prodotti Dop e Igp regionali e del loro territorio di origine, in sinergia con Slow Food e gli chef stellati della Regione e non solo. Confermato anche il “Good Italy Workshop”, il più importante workshop tra buyer e seller dedicato al turismo esperienziale del “food & wine” regionale ed italiano.

Borghicastelli e offerta termale, quest’ultima valorizzata proponendo una vacanza benessere esperienziale, calata nel territorio, che combina trattamenti, attività ed attrattori turistici, sono gli altri segmenti su cui si sviluppa il piano 2023.

Infine, fiere e workshop tornano ad essere asset strategici della promo-commercializzazione dell’offerta turistica, con la Regione presente a proporre i suoi tanti “volti” ai principali appuntamenti italiani ed internazionali: TTG Rimini, BIT Milano, BMT Napoli, Salone del Camper Parma, Skipass Modena, CMT Stoccarda, FITUR Madrid, F.RE.E Monaco, ITB Berlino, ATM Dubai, IFTM Top Resa Parigi e WTM Londra.