(Sesto Potere) – Roma – 13 novembre 2021 – E’ balzata ad oltre 9,4 miliardi la spesa dei turisti stranieri in Italia nell’estate 2021 per effetto di un aumento del 29% rispetto all’anno precedente, fortemente condizionato dalla pandemia Covid.

E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti sulla base dei dati Bankitalia relativi agli arrivi dall’estero a giugno, luglio ed agosto. Nel mese di giugno 2021 il saldo della bilancia dei pagamenti turistica italiana è in ripresa, con  un avanzo di 503 milioni di euro, a fronte di un saldo positivo di 354 milioni nello stesso mese dell’anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia (1.596 milioni) sono aumentate del 52,6%; quelle dei viaggiatori italiani all’estero (1.092 milioni) sono cresciute del 57,9%.

turista-mascherina-mare

Secondo Coldiretti l’aumento della spesa dei turisti stranieri in Italia nell’estate 2021 è un risultato spinto dall’avanzare della campagna di vaccinazione e dal green pass che ha permesso la riapertura delle attività di ristorazione in un Paese come l’Italia che detiene la leadership nel turismo enogastronomico con 1/3 della spesa delle vacanze destinato alla tavola.

Più contenuto – precisa la Coldiretti – è l’aumento del numero di viaggiatori che è salito a 14,5 milioni con un aumento del 4% rispetto all’anno precedente.

Si tratta di valori incoraggianti ma tuttavia – continua la Coldiretti – ancora lontani dal periodo pre pandemia nel 2019, con 32,6 milioni vacanzieri dall’estero ed una spesa di 16,6 miliardi.

Ancora migliori – sottolinea la Coldiretti – sono le prospettive per le vacanze di fine anno con le riapertura delle piste da sci che fanno dell’Italia una meta privilegiata anche per il basso livello di contagi per le misure di sicurezza adottate.