Tumore al seno, al via campagna di comunicazione in Emilia-Romagna

0
80

(Sesto Potere) – Bologna – 29 ottobre 2019 – Il tumore al seno è responsabile del 29% dell’incidenza dei tumori maligni tra le donne e del 15% della relativa mortalità, con oltre 4.500 nuovi casi all’anno.  Dalla metà degli anni ’90 in Emilia-Romagna è attivo il programma di screening mammografico,  rivolto a tutte le donne (residenti/domiciliate) dai 45 ai 74 anni: oltre 900.000 in Regione. 

Per migliorare ulteriormente il percorso di screening, diagnosi tempestiva, terapia e controllo, che già collocava l’Emilia-Romagna ai vertici in Italia per il tumore al seno, la Regione ha attivato su tutto il territorio una rete di 12 Centri di senologia per la prevenzione e la cura del carcinoma mammario.

I Centri di senologia offrono una diagnosi precoce, cure innovative e sostegno grazie a strutture all’avanguardia e ad equipe multidisciplinari altamente specializzate, accompagnando la donna lungo tutto il percorso diagnostico e terapeutico.

La campagna informativa, realizzata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Europa Donna Italia, è partita in questi giorni e si pone l’obiettivo di fare conoscere l’attività dei Centri di senologia.

Obiettivo? Prendere per mano la donna, accompagnandola passo passo lungo tutto il percorso diagnostico e terapeutico, senza lasciarla mai sola. Offrirle una diagnosi precoce, cure innovative e sostegno grazie a strutture all’avanguardia e ad equipe multidisciplinari altamente specializzate. Darle, quindi, maggiori probabilità di sconfiggere la malattia rispetto alle strutture sanitarie non dedicate. È quello che fanno i Centri di senologia per la

Dottore in ospedale

prevenzione e la cura del carcinoma mammario, su tutto il territorio regionale  da Piacenza a Rimini.

Il materiale informativo? Tre locandine con messaggi diversi: ‘Contro il tumore al seno l’Emilia-Romagna è un grande alleato’; ‘In Emilia-Romagna le donne non sono sole di fronte al tumore al seno’; ‘In Emilia-Romagna la possibilità di sopravvivere a un tumore al seno aumenta’. Grazie, appunto, ai Centri di senologia.
E ancora un manuale informativo e un video che spiegano perché è importante curarsi in questi Centri, per sapere a chi rivolgersi e qual è la struttura più vicina.

Tutto il materiale è diffuso sui social media e sui siti web di Regione e Ausl, distribuito nei Consultori familiari, nelle sale d’attesa delle strutture sanitarie, nelle Case della salute, nei Centri di mammografia e screening di primo livello e nei Centri di senologia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here