Truffe on line, Polizia Postale di Ferrara denuncia 54enne campano

0
1036

(Sesto Potere) – Ferrara – 12 maggio 2020 – Gli agenti della Polizia Postale di Ferrara hanno denunciato in stato di libertà un uomo 54enne campano per  truffa. Nello specifico, gli agenti nei mesi scorsi ricevevano una denuncia da parte di un cittadino ferrarese 43enne, il quale aveva negoziato on-line, sul sito Subito.it, l’acquisto di un tester diagnostico, versando tramite carta prepagata l’importo di 800,00 euro, senza però ricevere la merce.

La vittima, attratta dalla possibilità di ottenere quanto desiderato a un prezzo competitivo, contattava l’inserzionista su un’utenza telefonica cellulare.

Presi gli accordi, il venditore imponeva quale metodo di pagamento, una ricarica su carta prepagata del tipo “postepay evolution”, a dispetto del bonifico bancario che l’acquirente avrebbe invece preferito, in quanto, una volta ricaricato l’importo, non è previsto un tempo utile idoneo ad annullare il versamento, garanzia invece applicata ai pagamenti effettuati tramite bonifico bancario. 

Il presunto rivenditore quindi, una volta prelevato il denaro che l’acquirente aveva versato, si rendeva irreperibile, disattivando l’ utenza telefonica fornita in fase contrattazione, risultata poi intestata ad una persona deceduta.

Al termine delle indagini, durate alcuni mesi, gli agenti della Postale sono riusciti ad accertare l’identità dell’autore della truffa, già noto alle forze dell’ordine proprio perché dedito alla commissione di tali reati e denunciarlo alla locale A.G..

La Polizia Postale ricorda che il fenomeno delle frodi on line è in continua espansione, dunque bisogna farsi guidare da prudenza e buonsenso.  La prima regola fondamentale è dare la preferenza a siti certificati e stare in allerta in caso di prezzi molto bassi, procedendo quantomeno ad effettuare confronti con altri siti. Appurare che il sito dal quale si sta acquistando esista davvero, abbia una partita IVA, una sede, un indirizzo fisico al quale eventualmente rivolgere lamentele o richieste. Prima di completare l’acquisto, poi, è opportuno verificare l’attendibilità del venditore attraverso i motori di ricerca o sui socialnetwork: generalmente, infatti, le notizie di un sito truffaldino si diffondono velocemente in rete .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here