(Sesto Potere) – Piacenza – 9 novembre 2021 – Un incontro in tempi brevi sulle problematiche inerenti il collegamento ferroviario tra le provincie di Cremona e Piacenza. E’ quanto chiedono, in una lettere a firma congiunta inviata a Claudia Terzi, Assessore alle Infrastrutture e Trasporti di Regione Lombardia e ad Andrea Corsini, Assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Emilia Romagna, il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, e la sindaca di Piacenza, Patrizia Barbieri (nella foto in alto).

La lettera è stata inviata, per conoscenza, anche ai Presidenti delle due Regioni, Attilio Fontana e Stefano Bonaccini.

treno a bologna

A seguito di richieste già avanzate in precedenza, i due Sindaci sollecitano un incontro per confrontarsi sulle criticità del collegamento ferroviario tra Cremona e Piacenza e le rispettive provincie.

Come viene sottolineato nella lettera, i ripristini delle tratte ferroviarie Cremona-Piacenza e Cremona-Fidenza sono infatti strategici sia per Cremona, sia per Piacenza. Si tratta di una questione, come ribadiscono i due amministratori, che riguarda cittadini ed imprese, anche in virtù del forte sviluppo in atto nelle due città e nei loro territori.

A stretto giro l’assessore regionale a Infrastrutture e Trasporti dell’Emilia-Romagna, Andrea Corsini, ha risposto:  “Sui problemi relativi al collegamento ferroviario Cremona-Piacenza la Regione Emilia-Romagna c’è. Sono pronto a ragionare sulle istanze evidenziate dai sindaci dei due Comuni interessati alla tratta insieme alla collega della Lombardia, l’assessora Claudia Terzi”. 

“La situazione è nota- prosegue Corsini-, riguarda una linea tra due regioni, Emilia-Romagna e Lombardia, gestita da Rfi. C’è bisogno di mettere al tavolo più soggetti per valutare al meglio le soluzioni percorribili e praticabili, anche in termini di costi e benefici. Come sempre siamo pronti a fare la nostra parte e a confrontarci coi territori”.