Tavolo romagnolo dell’imprenditoria, Di Maio (Iv): “E’ una novità importante”

0
161

(Sesto Potere) – Forlì – 2 agosto 2021 – “La nascita del “Tavolo Romagnolo dell’Imprenditoria” è un fatto molto positivo per la Romagna e il suo sviluppo futuro. La capacità delle organizzazioni di rappresentanza economica di provare a parlare con una voce sola e a strutturarsi su scala extra provinciale, risponde a un bisogno manifestato dalle imprese e anche dalle istituzioni, che non possono che trarre giovamento dal confronto con un soggetto che capace di fare sintesi tra le diverse posizioni che le varie categorie imprenditoriali rappresentano”. Lo afferma il deputato forlivese  Marco Di Maio, vice presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera.

“L’auspicio è che questa importante novità possa stimolare anche una diversa architettura istituzionale della Romagna – aggiunge il deputato romagnolo -: la suddivisione in tre Province e i campanili municipali, infatti, non perdono occasione di dimostrare di non essere più sufficienti a gestire la complessità della fase che stiamo attraversando e soprattutto le sfide che ci attendono. Serve almeno una istituzione unica romagnola, unendo magari le tre province, capace di confrontarsi alla pari, con più forza e maggiore autorevolezza con gli attori economici, sociali, culturali e istituzionali”.

E tra le sfide che ci attendono, il deputato componente della Commissione Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni, cita l’utilizzo dei fondi del PNRR. “Questa enorme opportunità – argomenta Di Maio – non può esaurirsi con la somma dei progetti dei singoli territori, ma dovrebbe avere l’ambizione di inserire ogni intervento in un disegno armonico di sviluppo del territorio romagnolo. In questo ambito e in tutti quelli che riguardano lo sviluppo locale, il contributo che il tavolo romagnolo dell’imprenditorialità sarà sicuramente utile e importante”.