(Sesto Potere) – Forlì – 30 marzo 2021 – Nella seduta dell’Assemblea Legislativa regionale di oggi, martedì 30 marzo, l’Assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini (nella foto in alto) ha dato risposta all’interrogazione urgente presentata dalla consigliera e capogruppo Pd Marcella Zappaterra (nella foto qui nella pagina).

zappaterra

“Considerato che al momento coloro che intendano sottoporsi a test molecolari possono farlo a proprio carico o a carico del Servizio sanitario presso i laboratori autorizzati, solo previa prescrizione del medico di fiducia, ho chiesto se non sia opportuno eliminare questo passaggio. In particolare, infatti, chi rientra da viaggi all’estero, tendenzialmente per motivi di lavoro, deve poter accedere direttamente al tampone a pagamento nei laboratori privati anche senza prescrizione medica. Un modo per favorire il tracciamento dei contagi” ha spiegato nel suo intervento Zappaterra.

L’Assessore Donini ha richiamato il motivo per cui la prescrizione medica è obbligatoria, essa consente infatti di ‘preallertare’ il servizio sanitario sui potenziali casi positivi.

“L’Assessore Donini però ha poi garantito un’apertura. Al momento, infatti, non esiste alcuna difficoltà né nelle strutture pubbliche né in laboratori privati accreditati a svolgere le analisi necessarie come era in una prima fase della pandemia. La mia richiesta – conclude Zappaterra – sarà quindi valutata per potenziare ulteriormente il sistema di tracciamento dei dati nel territorio regionale”.