Strage di via D’Amelio, Ragni (Fratelli d’Italia Forlì-Cesena) ricorda Paolo Borsellino

0
269
Ragni in piazza Falcone Borsellino

(Sesto Potere) – Forlì – 19 luglio 2020 – In occasione del 28° anniversario della strage di via D’Amelio, a Palermo, in cui persero la vita il magistrato Paolo Borsellino ed i cinque agenti di scorta, il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena, Fabrizio Ragni, domenica mattina ha reso omaggio alle vittime dell’attentato deponendo un mazzo di fiori alla base del cartello di piazza Falcone e Paolo Borsellino.

Ragni in piazza Falcone Borsellino

Ragni ha ricordato ai presenti la figura del magistrato italiano che, onorando la sua Patria e gli ideali di libertà e di giustizia, condusse la sua battaglia contro la Mafia fino all’estremo sacrificio.

Il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena ha affermato di fronte ai presenti che: “onorare la memoria dei nostri eroi è un atto dovuto, un riconoscimento nei confronti delle vittime della criminalità e di tutti gli italiani onesti che, nell’esempio di magistrati come Borsellino e Falcone, continuano ogni giorno una dura battaglia per liberare l’Italia dalla presenza mafiosa”.

Infine Fabrizio Ragni ha lanciato la proposta di dedicare a Paolo Borsellino l’intestazione di una sala, una piazza o un monumento in centro storico a Forlì come ulteriore, degno, tributo alla sua memoria, che per adesso rivive in città soltanto in un toponimo stradale (la piazza Falcone e Borsellino, appunto, ndr) e in uno dei due alberi di ginkgo biloba piantati l’anno delle stragi di Capaci e via D’Amelio, con relativa epigrafe,  in piazza XX settembre, di fronte alla Corte di Assise del Palazzo di Giustizia di Forlì. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here